Saturday, Nov. 29, 2014

Storie

Scritto da:

|

il 26 set 2012

|

con 30 Like

Christian ‘IwasK.Mutu’ Favale di nuovo Supernova Elite: «È stata una passeggiata»

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Christian ‘IwasK.Mutu’ Favale di nuovo Supernova Elite: «È stata una passeggiata»

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

C’è chi insegue un traguardo per il piacere della sfida, chi per dimostrare qualcosa a qualcuno, magari a se stesso. C’è chi al successo ci si abitua e chi invece, purtroppo, non ci arriva mai. Ci sono persone che arrivano alla notorietà senza merito e chi, come Christian Favale — quello che era kokainmutu e che ora si fa chiamare IwasK.Mutu — non solo la fama se la merita tutta, ma continua, anno dopo anno, a mettere in fila risultati con impressionante continuità.

Membro del Team Pro di PokerStars.it, Favale ha archiviato con successo un’altra stagione pokeristica raggiungendo il milione di VPP, un traguardo che in casa Stars significa solamente una cosa: Supernova Elite, il livello massimo del VIP System più famoso al mondo.

Di nuovo SuperNova Elite. Ormai sei un abitué, le emozioni cambiano con gli anni o è sempre come la prima volta?
L’anno scorso aveva un sapore certamente diverso. Ero stanco, sotto pressione, e il tutto aveva il gusto dell’impresa. Quest’anno c’erano uno spirito e una consapevolezza diversi. L’anno scorso è stato come vincere una maratona, quest’anno invece è stata una passeggiata, tanto per fare un paragone.

A proposito di prima volta: come l’hai festeggiato il primo Supernova Elite?
In nessun modo particolare. Era il 30 Dicembre, sono stato con i miei familiari e i miei amici durante le vacanze di capodanno. Non avevo avuto molto tempo fino a quel giorno, e per me fu davvero un piacere, avendo anche sgombrato la mente da uno stress che perdurava da 5 mesi senza sosta.

Credi che con lo Zoom poker aumenteranno gli SNE?
Dipende se verranno aperti i tavoli al NL100 e NL200 nel 2013 e se il traffico nella room aumenterà. Ma al momento la vedo abbastanza difficile.

… e lo Zoom è tra i tuoi obiettivi per il 2013?
Riuscendo giocare 12x a tempo pieno non ha per me molto senso pensare allo Zoom, che è principalmente rivolto a chi a meno tempo e a chi ha meno possibilità o capacità di multitablare in modo massiccio. Mai dire mai comunque: nel caso ci fosse traffico sufficiente sicuramente giocherei anche allo Zoom, è sicuramente una tipologia di gioco divertente e stimolante.

Grinding e vita privata, tu come concili questi due ambiti?
Cerco di bilanciare al meglio. Il concetto di balance è importantissimo dal punto di vista della Teoria dei Giochi, ma anche nella vita privata. Ho schedule molto ferrei, che seguo rigidamente. Non mi capita mai di fare sessioni-fiume da 24h, magari tralasciando altri aspetti della vita privata. Cerco di gestirla con un po’ meno libertà di quanto si penserebbe, ma molto più come un lavoro d’ufficio, con la consapevolezza però che posso prendere breaks come e quando voglio. Rendere l’attività ordinaria è certamente il modo per renderla più profittevole.

Il senso ultimo del grinding per te è nel poker in sé o stai cercando di costruirti basi solide per progetti futuri diversi dal gioco?
Il gioco del poker mi piace, mi stimola ancora e sicuramente è una componente importante e fondamentale. Ma non lo farei mai se non ci fossero anche guadagni importanti. In quel caso sceglierei altre attività molto più stimolanti. Al momento il poker rappresenta il compromesso perfetto tra stimolo e guadagno economico.

Chi ti senti di dover ringraziare per i risultati (ottimi per altro) raggiunti sin qui?
Nessuno in particolare in realtà. Ho avuto qualche coach, persone con cui mi sono confrontato spesso, ma il percorso che ho fatto lo devo solo alla mia determinazione nel raggiungere obiettivi non banali.

Supponi che da domani non si possa più giocare a poker: che ti metteresti a fare?
Dedicherei molto più tempo alla mia prima passione, il cinema, attività che al momento deve coesistere con il poker. Viaggerei molto di più, senza sosta, e probabilmente aprirei un locale di qualche tipo: magari un pub specializzato in birra, che è un’altra delle mie passioni.

E questa la condividiamo. In altre parole, bicchieri in alto: si brinda a Christian ‘IwasK.Mutu’ Favale!


Prova l'incredibile esperienza di gioco della prima poker-room italiana: iscriviti a Pokerstars e ricevi il bonus del 100% sul tuo primo deposito fino a un massimo di 1000 euro!

Prova i ricchissimi tornei garantiti settimanali come il Sunday Special, o inizia a giocare i tornei freeroll gratuiti, o magari gioca cash allo Zoom Poker!

GIOCA SUBITO!

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari