Tuesday, Nov. 13, 2018

Storie

Scritto da:

|

il 10 Feb 2016

|

 

Max Pescatori sull’imminente draft GPL: “Non rendersi eleggibili è inconcepibile!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Max Pescatori sull’imminente draft GPL: “Non rendersi eleggibili è inconcepibile!”

Area

Si avvicina sempre più rapidamente il primo atto del nuovo grande progetto di Alex Dreyfus: la “pre-season” della global poker league prenderà ufficialmente il via il 18 febbraio prossimo, giornata in cui verrà effettuato il sorteggio per stabilire l’ordine di pick da parte delle franchigie per il draft del 25 febbraio.

Restano invece poche ore per i top 1000 GPI per rendersi eleggibili alla manifestazione: il manager dei Rome Emperors Max Pescatori ha dunque provato a scuotere l’ambiente, cercando di motivare quei player ancora indecisi:

“Io credo sia veramente una follia non cogliere questa opportunità. E’ un progetto innovativo che offrirà una visibilità unica. Diversi italiani hanno dato il loro ok, uno di questi, di cui non farò il nome, ha detto che si sarebbe reso eleggibile solo qualora lo avessi scelto. Sorvolando su questo episodio, quello che vorrei fosse chiaro è che rendendosi ‘pickabili’ sarà possibile essere selezionati da altre franchigie, e se un giocatore si ritiene valido non vedo davvero i motivi per cui non aderire. Alcuni potrebbero storcere il naso per quel che concerne l’aspetto economico, ma in tal caso non avrebbero proprio colto il senso di questa manifestazione. Tra l’altro: 100$ all’ora sono pochi? Non credo proprio! Consideriamo che i player giocheranno sostanzialmente dei tornei gratuiti, anche online, su una piattaforma ‘vergine’ che non implica quindi alcun genere di compromesso. E il prossimo anno il compenso dovrebbe salire del 50%. Ma ripeto, questa Global Poker League non deve essere vista con gli occhi del professionista che vuole fare profit, ma come un evento che vuole promuovere la nostra disciplina a livello globale come un vero e proprio sport. Inoltre tutto il ‘ricavato’ verrà reinvestito sui giocatori stessi e su progetti futuri legati alla GPI. Perché perdere questa occasione?”

pesa

Un mese or sono, il “pirata” ci aveva rivelato le sue idee sulle possibili scelte da effettuare:

“Confermo di voler prendere almeno due italiani… ma che abbiano il giusto spirito! E’ chiaro che i nostri top player sono Musta e Sammartino, i quali hanno dato subito la loro disponibilità pur essendo probabilmente gli unici a poter ‘snobbare’ questa competizione, ma tutto dipenderà dall’ordine delle pick. Se venissero selezionati prima del mio turno, virerei molto probabilmente su un big straniero per dare risalto alla franchigia e creare interesse, perché in fondo è questo il vero obiettivo. I 20 italiani presenti nella top 1000 sono tutti giocatori affermati, ma è chiaro che il fascino di un ‘Mercier’ è altra cosa…”

In attesa di avere la lista ufficiale di tutti i giocatori, italiani e non, eleggibili dalle franchigie, fremiamo in attesa del sorteggio in programma tra 8 giorni: se i “Rome Emperors” avessero la prima scelta assoluta ci sarà da divertirsi, ma anche qualora la sorte ci riservasse la dodicesima e ultima, il draft ‘a specchio’ permetterà al Pesca di scegliere per primo al secondo giro e avere dunque l’opportunità di prendere due big in un sol colpo.

Let’s see!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari