Wednesday, Dec. 13, 2017

Storie

Scritto da:

|

il 24 Nov 2017

|

 

“A 21 anni avevo perso tutto…” I retroscena sugli albori della carriera di Mustapha Kanit!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

“A 21 anni avevo perso tutto…” I retroscena sugli albori della carriera di Mustapha Kanit!

Area

Vuoi approfondire?

Dopo l’annuncio dell’accordo con Winamax, Mustapha Kanit ha sviscerato qualche aneddoto davvero succoso relativo ai suoi primi passi mossi nel mondo del poker.

Dopo aver già parlato direttamente con Musta pro Winamax, stavolta approfondiamo il lato umano del ‘Pottacchione’ nazionale, a cominciare dalla sua prima partita a poker, dal buy-in di 30€: “Praticamente una fortuna per me… – racconta KanitUno dei miei amici aveva la reputazione di essere uno tosto: l’ho letteralmente stracciato!

‘Allattato’ a Magic The Gathering, Musta trova nelle due carte la sua vera passione:

I miei amici e la mia famiglia mi davano del pazzo, ma ho creduto sin da subito nelle mie capacità. Appena compiuti 18 anni sapevo già che il mio futuro sarebbe passato per il poker.

Come ben sappiamo la sua ascesa non è un mistero per nessuno: nel giro di pochi anni diventa l’uomo da battere su PokerStars.it col nickname ‘Mustacchione’, trionfa al Main IPT e si prepara a cominciare una nuova avventura sul ‘dot com’ trasferendosi a Malta. Tuttavia le cose, in quel preciso momento, non seguono il copione delle rosee aspettative:

A 21 anni avevo perso tutto. Ho fatto degli investimenti sbagliati coi soldi vinti e ho bad-runnato ai tavoli, sia online che live. Sarà stato un anno, forse un anno e mezzo, che non vincevo nulla. Ho ricominciato da zero, ma non importa, ho vissuto cose ben peggiori nella mia vita!

C’è sempre qualcosa da imparare dalle batoste e mai come nel suo caso, per dirla alla Terzani, “la fine è stato un nuovo inizio”:

Quel periodo è stato comunque utile, mi ha costretto a trovare e correggere i difetti del mio gioco. Fino a quel momento giocavo tutto, senza distinzione: sit&go, heads-up, cash-game…Poi ho capito quale fosse la mia specialità e ho deciso di dedicarmi completamente ai tornei MTT.”

Il resto lo sappiamo. Musta scriverà la storia del poker online vincendo i tornei di punta del ‘dot com’ e collezionando una serie di risultati impressionanti con una costanza fuori dal comune, per poi affermarsi anche live e diventare l’italiano più vincente della storia con tutta una carriera davanti:

La vittoria di cui vado più fiero? Quella all’High Roller dell’EPT di Barcellona, perché ho vinto la maggior parte dei colpi senza mostrare le carte e ho fatto dei fold giganteschi quando sentivo di esser battuto.

Sballiato???

 

Non dimenticatevi di lasciarci un commento sulla nostra Fanpage!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari