Tuesday, Dec. 11, 2018

Poker Online

Scritto da:

|

il 15 Nov 2017

|

 

Mattia ‘Cheever91’ è il campione ICOOP e vola al PSC Praga: “Sono state due settimane difficili”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Mattia ‘Cheever91’ è il campione ICOOP e vola al PSC Praga: “Sono state due settimane difficili”

Area

Vuoi approfondire?

Dopo 42 ricchissimi eventi l’ICOOP 2017 di PokerStars.it è finito in archivio.

Oltre alla grande vittoria di Andrea Buonocore nel Main Event, dobbiamo evidenziare anche come è finita la lotta per la Leader Board.

Ad un certo punto il favorito sembrava essere Igor ‘SMagicS-84’ Saia, ma alla fine ha vinto il pro 26enne Mattia ‘Cheever91’, che vorrebbe restare in parte anonimo.

Mattia ha vinto l’evento n° 18 del programma e ha dimostrato una continuità incredibile, meritandosi un ingresso al PS Championship di Praga del mese prossimo. Abbiamo contattato allora Mattia per farci raccontare tutto su queste ultime due settimane. Sentite il suo riassunto:

Ho giocato tutti gli eventi ICOOP. I primi cinque ho iniziato a giocarli in treno, di ritorno dalla partita Milan-Juventus. Sono arrivato a casa verso mezzanotte, ho continuato a giocarli e ho deeprunnato subito un evento turbo (il n° 5) classificandomi al terzo posto. Poi ho giocato tutto, piazzando un po’ di ITM di qua e di là prima di vincere l’evento Bubble Rush il sabato seguente.

Sono stato sempre tra i primi tre nella classifica fino a domenica. Grazie al piazzamento 16° allo Stud Hi/Lo son passato avanti e avevo due Day 2 da giocare domenica. In uno sono andato ITM; nel Main invece sono uscito, ma praticamente il mio avversario Igor Saia doveva arrivare a due tavoli left per scavalcarmi.

Non ho mai incrociato Igor ai tavoli ICOOP o almeno non mi sembra. Non mi ricordo benissimo chi ho incrociato e chi no. Però l’ho beccato a ICOOP finite ad un sat da 50 euro.

Sono state due settimane difficili. Non è semplice giocare 15 giorni di fila; finire quasi ogni notte tra le 3 e le 4 era dura, anche se non ho giocato altro oltre alle ICOOP e ai vari NoS. Ero partito con l’intenzione di provare a vincere la leaderboard e fortunatamente ci sono riuscito“.

Adesso c’è il PokerStars Championship di Praga ad attendere Mattia, che non ha mai giocato un torneo live del genere: “Dal vivo ho giocato forse meno di 15 tornei, tutti col buy-in compreso tra 550€ e 1100€. Tornei da 5,3k di buy-in non ne ho mai giocati“.

 

 

Conosciamo meglio Mattia e scopriamo il suo percorso da poker pro: “Gioco da quattro anni più o meno. Solo tra aprile 2016 e aprile 2017 non ho giocato perché mi sono dedicato ad un’altra attivita che non è andata benissimo.

Quest’anno ho praticamente giocato solo mtt. Non ho un programma prestabilito di grinding, gioco quando ne ho voglia.

Nonostante ci siano pochi tornei, mi piace giocare il pomeriggio, quindi un 4/5 sessioni pomeridiane a settimana riesco a farle. Ci aggiungo 3-4 serate, solitamente quelle che fanno tutti, ovvero la domenica, il lunedì, il giovedì e solitamente cerco di giocarne una tra venerdì e sabato.

Faccio review sempre da solo. Non sono in contatto con altri grinder. Chiedo pareri sulle mani solo ad un amico e ho fatto coaching in passato con dei coach italiani“. Vi lasciamo con il suo grafico da quasi 70mila euro di guadagni.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari