Friday, Apr. 20, 2018

Poker Online

Scritto da:

|

il 10 Dic 2017

|

 

“Francesi più razionali di italiani e spagnoli”: Elky dice la sua sul field che verrà con l’arrivo della condivisa!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

“Francesi più razionali di italiani e spagnoli”: Elky dice la sua sul field che verrà con l’arrivo della condivisa!

Area

Vuoi approfondire?

L’attesa per la liquidità condivisa cresce assieme a qualche dubbio sull’ingresso dell’Italia, con Francia Spagna e Portogallo, sin dall’inizio.

Una situazione d’impasse che però non mina le certezze e gli obiettivi raggiunti negli scorsi mesi: insomma, la liquidità condivisa s’ha da fare anche se non si capisce ancora bene quando.

Nel mentre abbiamo cominciato a sondare il terreno tra i professionisti più in vista nella scena internazionale, a cominciare dal nostro Mustapha Kanit passando per Adrian Mateos e Davidi Kitai, in modo da capire cosa si aspettano dal nuovo field che andrà a crearsi non appena il mercato aprirà i suoi confini.

Quest’oggi vi proponiamo una simpatica intervista con Bertrand “Elky” Grospellier, noto pro di PokerStars dai diversi anni, a cui abbiamo posto alcune domande su ciò che verrà nel giro (si spera) di pochi mesi a cominciare da questa:

Elky, che cosa ti apetti dal field italiano e come giudichi la scelta di puntare sulla liquidità internazionale? 

Il primo vero incontro con il field italiano l’ho avuto quando l’EPT faceva ancora tappa a Sanremo e da allora ho conosciuto tanti giocatori italiani…posso dire che alcuni di loro se la cavano davvero bene! Penso che la scelta di unificare i mercati di Francia, Italia, Spagna e Portogallo sia una mossa vincente, una boccata d’aria fresca per tutti i paesi che fino a poco tempo fa erano costretti a giocare all’interno dei propri confini.

C’è un field che temi più di altri?

E’ difficile dire quale field temo di più. Ogni paese ha le sue punte di diamante, gli italiani con Dario Musta e compagnia bella sono ben quotati ma è sempre difficile ridurre tutto a stereotipi. Nel mondo del poker qualsiasi giocatore, a prescindere dal suo background, rappresenta un’insidia. Ognuno col suo stile di gioco e ognuno con le sue peculiarità, ma un professionista deve fare sempre attenzione a qualsiasi aspetto.”

Da poco abbiamo parlato con Davidi Kitai che ci ha confessato come italiani e spagnoli siano più emotivi rispetto ai francesi…condividi?

Eh si, diciamo che in linea generale i francesi sono un po’ più razionali, ma sono comunque molto simili a spagnoli italiani come temperamento. Poi ovviamente ci sarà il francese razionale e quello più sensibile alle emozioni, è sempre difficile generalizzare.

Cambierà qualcosa per te con l’arrivo della condivisa per quanto riguarda la tua schedule online?

No, gioco e continuerò a giocare sempre sul ‘dot com’, prima giocavo anche sul sito francese ma da quando PokerStars ha imposto le restrizioni sul mercato francese – dando la possibilità di giocare sul ‘punto fr’ solmanente ai residenti in Francia – non ci ho più giocato perché ho la residenza a Malta!”

 

Lasciateci le vostre opinioni commentando sulla nostra Fanpage!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari