Monday, Jun. 18, 2018

Poker Online

Scritto da:

|

il 13 Giu 2018

|

 

La domenica di fuoco di Ale Meloni: “Comunque le mettevo… tornavano indietro!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

La domenica di fuoco di Ale Meloni: “Comunque le mettevo… tornavano indietro!”

Area

Vuoi approfondire?

“Ci sono state domeniche peggiori”.

Commentando con un ‘notsoveiled‘ brag, Alessandro Meloni ha postato su Facebook gli screen relativi a Sunday Evening e Sunday High Roller di PokerStars (1° e 7°) e Sunday High Roller di 888 (1°).

Il 29enne grinder sardo è riuscito a chiudere a +8.000€ la sempre attesa sessione di fine settimana:

“Avevo tornei aperti su Stars, 888 e iPoker. Solitamente ne gioco circa 18-20, ma nelle prossime domeniche cercherò di ridurre la massa in favore della quantità, anche perché su 888 ho appena aperto l’account e non conosco ancora i ‘nick’ dei regular e serve certamente più focus per esprimersi al meglio. Su Stars ho già depennato i 15€ e il Sunday Omaha.”

L’esordio di ‘Ale.KJ24‘ sulla più giovane room del mercato punto it è stato senza dubbio tra i più incoraggianti

“Il field dell’High Roller di 888 non mi è parso particolarmente complesso. Chiaramente non avendo info, ho cercato di giocare il più lineare possibile. Chiaramente i range di tribet sono più o meno gli stessi, ma per quel concerne i 4-bet shove devo ancora tararmi. Il trucco per vincerlo? Metterle dentro. Poi poco importa fossi al 30, al 20 o in flip: tornavano sempre indietro!”

Battute a parte, Meloni ha dimostrato più volte, negli ultimi anni, di essere tra gli MTTer più tosti d’Italia. Corollario del trionfo su 888, la vittoria all’Evening di Stars:

“Qua ho giocato veramente super aggro tenendo altissime le frequenze di tribet e squeeze. Il field in late era ridicolo. Da 25 left è stato abbastanza semplice imporre il mio gioco. E si sa, una volta che si è già shippato un torneo, l’A Game vien da sé…”

L’unico rammarico di una domenica super è legato al 250€ di Stars:

“Ho bustato in flip e ci sta. Peccato per un pot da 100x a 2 tavoli left in cui rompo con K-K vs A-K ma scende scala sul board e splittiamo. A onor del vero c’è da dire che a 25 left ho vinto un pot contro ‘crisbus’ in cui 5-bet shovo A-4s da small, lui chiama con A-J e vado io.”

Alessandro approfondisce dunque il discorso legato ai metagame vs reg:

“Io ho sempre avuto una percentuale di tribet piuttosto alta. Da qualche tempo a questa parte vedo che in parecchi mi stanno 4-bettando/4-betshovando ogni qualvolta faccio la terza. Devo dunque certamente allargare il range di tribet call, inserendo anche combo quali A-T o K-Q. Al contempo devo anche tenere da conto l’ipotesi di 5bet shovare come fatto con ‘crisbus’, visto che il mio range di 5-bet è pressoché nullo.”

Riuscire a vincere con costanza e regolarità non può che far bene. E a differenza di tanti colleghi, Meloni non sente la necessità di ‘uppare’ al dot com:

“Il pensiero ogni tanto mi sfiora la mente, ma per il momento va bene così. Non ho intenzione di mettere a repentaglio il mio bankroll e subire swing significativi. Approdare sul com significherebbe ristudiare il gioco e tutti i range. Certamente ci sono in ballo cifre croccantissime, ma è sicuramente più complicato mettere in fila una serie di risultati positivi. Il top sarebbe l’arrivo della condivisa, step ideale per saggiare le doti dei grinder stranieri e iniziare a studiare e attuare nuove strategie!”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari