Monday, Nov. 19, 2018

Poker Live

Scritto da:

|

il 13 Set 2018

|

 

Thinking Process – Mario Llapi e un super bluff catch a Barcellona

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Thinking Process – Mario Llapi e un super bluff catch a Barcellona

Area

Vuoi approfondire?

Online è conosciuto da tempo con il nickname ‘Marioneking‘, live si è preso la scena nel novembre 2017, chiudendo runner-up per 215.000€ dietro Andrea Shehadeh nell’IPO 25.

Mario Llapi è senza timore di smentita uno dei profili più interessanti/personaggi più curiosi del poker italico. Cresciuto sotto l’ala protettiva di Giuliano Bendinelli, Mario cammina oggi con le sue gambe, avendo sviluppato una personalità pokeristica ben marcata.

Nell’ultima trasferta all’EPT di Barcellona, Llapi ha fatto valere le proprie skills ai tavoli di cash game, incamerando un succoso profit.

Una delle mani più spettacolari giocate dal buon Marione è andata in ‘onda’ ad un tavolo 5/10€.

“La partita era piuttosto deep e accesa – premette Mario – ma non stavo facendo troppo mosse. In questo spot, però…”

Prima di ascoltare il Thinking Process che lo ha indotto a tenere questa condotta, ecco la mano in grafica:

“Preflop direi tutto abbastanza standard – esordisce Mario – e anche al flop direi che non c’è molto da dire: ho top pair, backdoor flush e backdoor straight e non posso non chiamare la c-bet del bottone.”

Il turn, però, stravolge il plan di Mario:

“Il K è una delle carte più brutte del mazzo. A questo punto potrei non avere più la best hand. Ma avendo un 10 in mano ed avendo nel range tutte e 4 le combo di 10-Js (che or non dovrebbe avere) decido di lead-outtare 2/3 pot trasformando la mia mano in bluff, provando a rappresentare scala. Qualora ricevessi un call, penso che shoverei any river.”.

Dopo il fold di cutoff, Mario si ritrova di fronte all’all-in di oppo:

“Resto decisamente sorpreso da questa move. Credo che con tutto il (top) value possa serenamente limitarsi al call, essendo il mio avversario In Position. Quando shova mi faccio davvero mille trip, ma non riesco a trovare alcuna combo. Tanko e decido di callare. River blank e allo showdown mostra J-J. Una mano carina con cui farlo visto che blockera mie eventuali scale, ma una move un po’ troppo polarizzante ai miei occhi!”

Il river blank consegna un pot da circa 8.000€ al buon Marione:

“Mica male in uno spot dove ho deciso di bluffare… e mi sono ritrovato a chiamare per valore!”

Really nice hand? Pareri? Sparateceli a go-go su Facebook! 😉

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari