Wednesday, Nov. 21, 2018

Poker Online

Scritto da:

|

il 7 Nov 2018

|

 

ICOOP Champion – Mario ‘MAGIpoker87’ Magistro: “Ho sfruttato al meglio stack e posizione!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

ICOOP Champion – Mario ‘MAGIpoker87’ Magistro: “Ho sfruttato al meglio stack e posizione!”

Area

Vuoi approfondire?

Lo avevamo pizzicato poche settimane fa per la nostra rubrica Reg Identikit. E ci avevamo visto giusto.

Nella serata di ieri Mario ‘MAGIpoker87’ Magistro ha infatti rimpolpato il profit di un 2018 super, andando a vincere l’High Roller da 250€ 6-max.

Il 31enne foggiano si porta a casa 16.968€ e vola al settimo posto nella graduatoria dei player più vincenti su PokerStars.it in questo anno solare.

“Avevo messo in Schedule questo evento non appena uscito il programma ICOOP. A me piacciono tanto i tornei ‘puliti’: niente re-entry, niente Ko, niente formule strane. Insomma… Un freezeout per veri duri! Inoltre, il plus di essere un 6-max, disciplina dove riesco a esprimere il mio gioco al meglio.”

Dopo aver chiuso chipleader (1/24) il Day1, Mario ha completato la missione conquistando la prima moneta senza ricorrere ad alcun deal:

“Il vostro report del Day1 mi spaventava un po’. Sapete, chiudere chipleader mette sempre un pizzico di pressione extra e non è mai facile riuscire a completare l’opera. Sono davvero contento di esserci riuscito!”

Mario procede dunque con il racconto delle fasi salienti del torneo:

“La svolta è arrivata in bolla piena. C’era un maniac che stava aggredendo a bomba e con appena 13x mi ritrovo con A-K da small. Decido di limp/shovare sul suo iso raise 4x e ricevo il call. Lui mostra 10-10, ma un K al flop mi regala un double-up fondamentale.”

Mario ‘MAGIpoker87’ Magistro

Per quel che concerne il Day2, Magistro confessa di essere riuscito a gestire il proprio monster stack senza troppi patemi:

“A inizio day2 avevo 140x… Un bel giocare! E in effetti non ho mai corso seri problemi. Ho cercato di sfruttare tanto la posizione, rischiando davvero poco o nulla. In bolla final table ho deciso di cambiare marcia visto che gli scalini iniziavano a farsi importanti. Arrivo al final table con il secondo o terzo stack. Nonostante non avessi mai giocato un final table 7-handed, sono riuscito ad adattarmi bene. Pochi showdown preflop e diverse move tese a exploitare i due amatoriali presenti. A 4 left sono tornato chipleader e lì ho ricominciato ad aggredire tutti, sia gli short, sia il secondo in chips, visto che l’ICM iniziava a pesare davvero tantissimo. Nell’ultima mano tripso i 10 e ho la meglio sul draw di oppo!”

In chiusura, Mario ci saluta esprimendo un desiderio:

“Speriamo di risentirci per il Main Event!”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari