Monday, Dec. 10, 2018

Storie

Scritto da:

|

il 6 Dic 2018

|

 

Reg Identikit – Andrea ‘Jimrich91’ Ricci

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Reg Identikit – Andrea ‘Jimrich91’ Ricci

Area

Vuoi approfondire?

Pochi mesi fa la sua vita è drasticamente cambiata. O forse no. Dopo aver messo in riga 1.683 avversari, Andrea Ricci ha alzato al cielo il trofeo del Millions di Nova Gorica. Ok, bello il trofeo. Ma i 230.000€ incassati sono decisamente altra cosa.

Il pesarese gioca da anni sia live che online: da PC, in questo 2018, si era già fatto valere, inanellando una serie di ottimi risultati. Eppure, tastando il polso della commuity, ‘jimrich91’ non era ancora considerato uno tra i reg più ostici da affrontare.

Non che un successo come quello di ottobre possa diametralmente cambiare le valutazioni sul suo conto, ma i numeri, ora, sono decisamente dalla sua parte. Piuttosto schivo e riservato, Andrea si è dunque concesso oggi ai nostri microfoni:

“Ho iniziato a giocare a poker non ancora maggiorenne, in compagni di amici e soprattutto coi parenti in famiglia. Il gioco mi affascinò subito e non appena compiuti i 18 anni decisi di approfondire la questione creando il primo conto online online su Gioco Digitale. Inizialmente giocavo in maniera sporadica, prevalentemente in modalità heads up e sit’n’go. Nel giro di poche settimane mutltablavo 3-4x senza paura, confrontandomi al tavolo con reg del calibro dello “zio ricky”, “danmi00” e “riccuzzu87”, giusto per citarne qualcuno. Ed è proprio grazie a un consiglio di quest’ultimo, durante una delle nostre tante partite insieme, che decisi di affacciarmi agli MTT…”

Andrea si rende conto in poco tempo che l’acquolina creata da un montepremi di un torneo online non può essere paragonata ai sit’n’go, né tantomeno agli heads-up:

“Tutti sognano il Big Shot. E solo i tornei possono offrirtelo. Così ho deciso di affidarmi ad un coach informandomi su chi fosse il migliore – o per meglio dire il più adatto a me – e venni a conoscenza del super Emiliano Conti, che ancora oggi sento e che non posso fare altro che ringraziare, per i miglioramenti raggiunti, e per la tanta pazienza avuta. A quel punto, presi la decisione definitiva: abbandonai il mio lavoro di operaio di fabbrica prima parlandone a casa e poi chiedendo consigli appunto a Emiliano su come affrontare questo percorso. Iniziai dunque a giocare su Pokerstars, piattaforma imprescindibile per chi grinda MTT. Mi iscrissi anche su Snai e People. In altre parole, nel 2015 il poker è diventato il mio lavoro.”

Alcuni dei super risultati di ‘jimrich91’ in questo 2018 online

Andrea inizia a mettere in fila una serie di ottimi risultati con impressionante continuità e prende definitivamente consapevolezza dei suoi mezzi:

“Da un anno a questa parte, non avendo mai disdegnato il live e vedendo il mio gioco nettamente migliorato, decido di affacciarmi con più convinzione al palcoscenico live. Tutto questo ovviamente senza trascurare l’online, imprescindibile per non rimanere tecnicamente indietro nei confronti di tutto il field. Nella zona in cui vivo ci sono tanti giocatori che stimo e con cui sono sempre in contatto. Discutiamo tutti i giorni gli aspetti del nostro gioco. Questo penso sia un aspetto fondamentale, forse quello che mi ha permesso di fare lo shot della vita…”

Andrea con il trofeo del Millions

Come da tradizione di rubrica, Andrea svela i nomi dei suoi player fonte d’ispirazione:

“Musta su tutti: lui è veramente un mostro sacro. Subito dietro direi Sammartino e Gianluca Speranza. La mia menzione speciale va però al buon “girex91” [Davide Marchi, ndr.] che anche se ultimamente sembra essere intenzionato a quittare, ho avuto il piacere di conoscere e sfidare sia hu online, sia live a Barcellona!”

Con un bankroll improvvisamente schizzato alle stelle, Ricci sembra dunque avere intenzioni piuttosto bellicose:

“In questo momento sto dedicandomi prevalentemente a tornei live, ma l’offerta in Italia, si sa, è piuttosto limitata. Proprio per questo, dopo il successo di Nova, sto seriamente pensando di trasferirmi e iniziare a giocare sul dot com. A oggi il mio spending giornaliero sul .it si aggira intorno ai quasi 2.000€ se consideriamo anche quelle sessioni cash che non disdegno. Ma questo potrebbe essere il momento giusto per fare il salto di qualità definitivo!”

 

 

 

Foto di copertina by WPT

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari