Friday, Jan. 18, 2019

Strumenti

Scritto da:

|

il 1 Ago 2010

|

 

Professional No Limit Hold’Em Vol.1 – Flynn, Metha, Miller

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Professional No Limit Hold’Em Vol.1 – Flynn, Metha, Miller

Area

Vuoi approfondire?

Pianifica la tua mano! Già nella prima pagina introduttiva il libro di Matt Flynn, Sunny Metha e Ed Miller, fissa un caposaldo, una linea guida che verrà poi seguita dalle oltre 300 pagine susseguenti: il prodotto finale è un’interessante guida per sviluppare in maniera concreta uno stile di gioco vincente al Texas Holdem No Limit Cash Game.

Professional No Limit Hold’Em vol.1, tradotto in italiano da Boogaloo Publishing e originariamente pubblicato da Two Plus Two, è un libro che aiuta il lettore a prendere correttamente quelle migliaia di piccole decisioni strategiche, vero metro di giudizio che distingue un professionista da un dilettante.

Il nucleo principale del libro si fonda su due concetti precisi, il processo REM (Range, Equity, Maximize) e la Pianificazione della mano, contenendo però anche una corposa guida introduttiva sulle prime nozioni del gioco cash e del poker in generale.

La prima parte è proprio dedicata ai “Concetti Base”, con una classica panoramica sul calcolo delle odds e degli outs, sull’ammontare delle puntate e sulla distinzione di dollari assoluti e relativi in base al valore del piatto, degli stack e delle implied odds, completata poi da una seconda sezione, i cosiddetti “Fondamentali”, che introduce il concetto del valore del pot, della posizione e del commitment.

La terza parte è dedicata al Processo REM, acronimo di: Range, ovvero come conoscere gli avversari in base al pattern di puntata, ad azioni particolari o a tells fisici; Equity, cioè valutare la forza della propria mano rispetto al range dell’avversario precedentemente definito; Maximize, ovvero le mosse da fare (check, call, raise o fold) per effettuare scelte con valore atteso positivo.

Infine la quarta e la quinta parte sono dedicate alla “Pianificazione delle mani rispetto al Commitment” e alla “Messa in pratica” della stessa, introducendo il concetto della soglia del commitment, il rapporto tra stack e piatto (RSP) e spiegando come questo valore renda più semplice il gioco postflop. In base a ciò vengono poi discretizzati i vari casi, sia contro un solo avversario sia nei piatti a più giocatori.

Il libro è scritto in mano diretto, ben argomentato e chiaramente illustrato e a fine di ogni argomento presenta un breve sommario dove tutti i concetti chiave vengono ripresi per fissarli maggiormente. Per chi già ama il cash, ma anche per chi vuole impararlo.

Recensione pubblicata sul numero di Marzo 2010 della rivista Poker Sportivo



Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari