Saturday, Aug. 23, 2014

Storie

Scritto da:

|

il 22 lug 2012

|

con 9 Like

Bernard Tapie ci riprova: vicino l’acquisto del Network Ongame?

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Bernard Tapie ci riprova: vicino l’acquisto del Network Ongame?

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Il gruppo francese che fa capo a Bernard Tapie (GBT) ci riprova ad entrare nel mercato del poker online: dopo il fallimentare tentativo di acquistare Full Tilt Poker, l’attenzione si è spostata verso il network Ongame, attualmente di proprietà di bwin/party.

Al momento Beranard Tapie, suo figlio Laurent e Prosper Masquelier sono alle prese nell’ organizzare l’ISPT (International Stadium Poker Tour): la prima tappa dovrebbe andare di scena a maggio dell’anno prossimo al Wembley Stadium, dovrebbe raccogliere la partecipazione di 30.000 giocatori con un montepremi di 20 milioni di euro.

Ma per pubblicizzare questo avvenimento o per realizzare dei tornei satellite di qualificazione, la soluzione migliore potrebbe essere proprio quella di creare degli eventi online: da qui è nato l’interesse verso il network Ongame.

I vantaggi di questa operazione sono numerosi e potrebbero velocizzare l’affare: per acquistare Ongame si devono sborsare 20 milioni di euro, cifra comunque bassa rispetto a quelle ipotizzate nell’affare FTP. Inoltre non c’è nessuno DoJ (dipartimento di giustizia americano) che mette il bastone fra le ruote e non vi è nessuna preoccupazione nel dover rimborsare i giocatori. Infine potrebbe essere un utile tornaconto per promuovere l’ISPT.

Per il momento Bwin non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali dopo la fumata nera con Shuffle Master e la proposta avanzata ufficiosamente da Zynga Poker.

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari