Saturday, Aug. 2, 2014

Storie

Scritto da:

|

il 18 ago 2012

|

con 6 Like

Full Tilt – Oltre ai debiti anche 18 Milioni di credito, ora a favore di PokerStars

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Full Tilt – Oltre ai debiti anche 18 Milioni di credito, ora a favore di PokerStars

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Quando nell’ormai lontano febbraio di quest’anno (pochi mesi che sembrano un’eternità) sembrava fosse il gruppo di Bernard Tapie a poter acquistare (e risollevare) le sorti di Full Tilt, avevano destato molto scalpore le dichiarazioni per cui oltre al debito che la room aveva con tutti i giocatori rimasti bloccati con i loro conti dalla chiusura improvvisa, vi era anche un cospicuo credito che poteva vantare su alcuni player per un ammontare di circa 18 Milioni di dollari.

Ed oggi, dopo i recenti sviluppi da parte di PokerStars, essa si è accollata oltre all’enorme debito anche il diritto di riscattare questi crediti.

Ma chi sono questi player che devono soldi a Full Tilt?

A quanto pare vi sono anche nomi eccellenti in questa lista di “debitori”. Erick Lindgren e Phil Ivey pare debbano restituire una cifra intorno ai 4 Milioni di dollari a testa, ma anche David Benyamine (2 milioni di dollari), Barry Greenstein ($ 400k), Layne Flack e Mike ‘The Mouth’ Matusow ($ 700k).

Le risposte dei giocatori in merito a questi soldi sono però parecchio discordanti. Da una parte già mesi fa Mike Matusow aveva chiaramente detto di non sapere assolutamente nulla di questo debito, mentre sulle pagine del forum di 2+2 è Barry Greestein a confermare (a malincuore) di essere disponibile a risarcire il suo debito, sollevando anche qualche dubbio sul fatto che si sarebbe riuscito a fare lo stesso anche con altri di questa lista (con evidente riferimento proprio allo stesso Matusow).

Anche il “recupero crediti” dalle tasche di Erick Lindgren potrebbe risultare difficoltoso, se sono vere le voci sul fatto che sia andato “Broke” e che debba parecchi soldi anche ad altri player del circuito poker.

Come potrebbe Stars rientrare di questi soldi?

Anche in questi casi “limite”, PokerStars potrebbe però avvalersi di alcuni metodi per ottenere indietro il denaro che vanno da alcune possibili “sponsorizzazioni” a carattere limitato (ed ovviamente gratuito) al blocco dei conti dei suddetti giocatori che dovrebbero avere ancora fondi disponibili sui loro account di Full Tilt alla prossima riapertura. Per non parlare  di una possibile causa legale contro di loro, anche se ovviamente si spera che alla fine tutti sposeranno la posizione già presa da Greenstein e restituire il denaro che era stato dato in prestito in maniera volontaria.

 

 

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari