Thursday, Oct. 2, 2014

Poker Online

Scritto da:

|

il 7 nov 2012

|

con 31 Like

Primo giorno per Full Tilt, subito seconda room al mondo

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Primo giorno per Full Tilt, subito seconda room al mondo

Area

Vuoi approfondire?

Dopo 495 giorni dall’improvvisa chiusura, si ritorna al denaro “reale” sulla piattaforma di Full Tilt. La notizia non è ormai nuova, ma c’era comunque molta attesa per verificare i cambiamenti della room al suo primo giorno di apertura. I tavoli della “red room” sono infatti stati subito affollati da migliaia di utenti e a quanto pare non solo per l’atteso prelievo dei fondi bloccati ma anche per (ri)cominciare a darsi battaglia ai tavoli (come  Gus Hansen, Viktor Blom o Tom Dwan).

Qualche difficoltà iniziale come l’impossibilità di trasferimento (poi risolta in poche ore) ed ecco che tutti i giocatori del resto del mondo (a parte Americani e Italiani) hanno potuto accedere al loro conto. E sono stati davvero tanti a giocare sui tavoli, se è vero che nelle prime 24 ore dall’apertura, il sito pokerscout.com ha già piazzato Full Tilt come la seconda room più trafficata in assoluto (con 7500 utenti di media e picchi intorno ai 50.000 player ai tavoli).

Chi sperava di poter “railare” (osservare i tavoli) dall’Italia i tavoli di FullTilt dovrà però metterci una croce sopra (oppure trovare un programma per cambiare il proprio IP). Così come chi sperava in una veloce soluzione per gli utenti italiani, visto che a quanto pare la strada è ancora in salita per trovare l’accordo tra PokerStars ed AAMS. L’Italia infatti è un caso anomalo rispetto alle altre nazioni europee regolamentate, visto che era l’unico Stato dove si operava senza licenza (su full tilt) mentre era presente una versione locale (di Stars).

Alias restiamo semplicemente in attesa di ulteriori sviluppi.

Tanti dicevamo, i nickname “noti” già in azione ai tavoli, nonostante il nuovo limite di FullTilt è fissato a 400$/800$ per i giochi No Limit e 1k$/2k$ per il Limit (ma ieri sono partiti tavoli fino a 50$/100$ NLHE e 25$/50$ PLO).  Resta quindi da vedere quanti di quei 186.000.000$ saranno immessi nel circuito online direttamente sui tavoli, ma di sicuro una piccola grande svolta la giornata di ieri l’ha data.

E mai come in questi momenti la cosa non può che essere utile al mondo poker. Peccato solo che per ora ne siamo completamente fuori.

 

 

 

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari