Thursday, Apr. 27, 2017

Storie

Scritto da:

|

il 21 Lug 2015

|

con Like

Come si chiamano le starting hands del poker

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Come si chiamano le starting hands del poker

Area

Vuoi approfondire?

“Con le paperelle mi ha schiantato i Pini, e pensare che era un allin a tre perchè un altro aveva i Cowboys!!!”

Nel corso degli anni, le starting hands del Texas Hold’em hanno assunto singolari ‘soprannomi’ che le identificano.

Vediamo insieme i principali e i più curiosi:

 

A – A • American Airlines, Bullets, Pini

La compagnia di volo statunitense ha come simbolo due A maiuscole e da qui deriva il nome degli assi.

La mano più forte del Texas Hold’em viene anche chiamata bullets, poiché in americano spesso si denomina l’asso come un proiettile per la sua capacità di far male alla mano avversaria.

Qui in Italia la combo si identifica anche con ‘i pini’ per la somiglianza tra il segno sulla carta e l’albero.

 

A – K  Anna Kournikova, Big Slick

Tutti sappiamo che la famosa tennista russa ha ispirato il soprannome di una delle mani più forti del texas hold’em. Forse però non tutti sanno che il primo a usare questa dicitura è stato Vince Van Patten, storico commentatore del WPT, che durante una diretta se ne uscì dicendo che Asso Kappa, proprio come la russa, sia bellissima da vedere ma poco vincente.

Il soprannome Big Slick (grande chiazza di petrolio) invece deriva dal fatto che con Asso-Kappa è facile perdere molti soldi e scivolare proprio come su una miscela oleosa.

 

A – T • Johnny Moss

Curioso il motivo per cui questa mano di partenza è associata al giocatore vincitore di 3 main event Wsop: si narra infatti che Moss giochi a poker dall’età di 10 anni ed è questo il motivo del nickname.

A – 4 • Travestito

Quando spilliamo per primo un asso e la seconda carta è un quattro spesso abbiamo la sensazione di essere stati fortunati nella distribuzione delle carte. In fase di spillatura infatti il 4 sembra un altro asso ma in realtà non lo è. Da qui questo curioso nickname.

A – 2  Stagione della caccia

Gli assi sono conosciuti come proiettili come abbiamo visto e allo stesso modo i due sono le famose “ducks”. L’unione dei proiettili e delle anatre fa sì che asso due diventi la stagione della caccia!

 

K – K  Ace Magnets, Cowboys

Quando abbiamo in mano una coppia di Re, l’Asso è l’unica carta che non vogliamo vedere sul board. E spesso, come vuole l’aspetto più crudele del nostro gioco, è proprio quella che si materializza. Da questo amaro assunto il nick della combo ‘Ace magnets’, ‘Calamite per gli Assi’. I Re sono anche detti ‘cowboys’ per ovvi motivi.


K – Q 
• Matrimonio

Il soprannome della combo simboleggia le nozze del Re con la Regina. Negli Stati Uniti, però, si usa il termine Marriage per K-Q suited, mentre se la broadway è di semi diversi la combo viene chiamata Mixed Marriage.

Q – 7  Computer Hand

I calcoli matematici ci dicono che Q 7 sia la starting hand di mezzo nel mondo del Texas Hold’em. Ci sono esattamente la metà delle mani di partenza che sono più forti e la metà che sono più deboli. Per questo la donna accompagnata dal 7 diventa la mano randomica assegnata dal computer per eccellenza.

 

J – J • Ganci

In inglese The hooks, la coppia di Jack viene chiamata così per la somiglianza della carta con gli attrezzi a forma di uncino.

J – 7  Jack Daniels

Questo soprannome deriva dal celebre whiskey del Tennesse, il famoso Jack Daniel’s Old number 7.

J – 5 • Motown

Anche conosciuta come Jackson Five, dal nome della famosa band americana formata da Michael Jackson e fratelli, il soprannome deriva proprio dalla casa discografica che pubblicò i loro dischi, la Motown Record di Detroit, etichetta storica della musica black statunitense che oggi, tra gli altri, produce Bruno Mars.

J – 3  J. Lo

Chiaro riferimento alla forma fisica di Jennifer Lopez, la nota cantante di origine sudamericana soprannominata J. Lo. In questo nickname il 3 ovviamente sta a simboleggiare il suo fondoschiena, la caratteristica fisica che ha reso la Lopez conosciuta in tutto il mondo.

T – 6  Sweet Sixteen

Il campionato collegiale di baske NCAA è caratterizzato da una formula a eliminazione diretta durante i playoff nella quale le ultime 16 compagini che raggiungono gli ottavi di finale vengono denominate “Sweet Sixteen”. Da qui visto che la somma di dieci e sei è sedici è facile ricondurre il nickname.

T – 2 • Doyle Brunson

Dieci e due fu la mano che regalò per due anni consecutivi il Main Event delle World Series of Poker a Doyle Brunson. Sia nel 1976, sia nel 1977 infatti Texas Dolly vinse il braccialetto con questa starting hand.

In tono sarcastico Doyle Brunson è chiamata a volte anche Asso-dama, poichè il giocatore texano ha sempre dichiarato che è una mano che preferisce non giocare mai.

Doyle Brunson

 9 – 9 • German Virgins

Questa combo è anche intitolata a un celebre hockeista e a uno dei più famosi giocatori di poker della storia. Ma il soprannome principale della coppia di Nove resta ‘German Virgins’ per l’assonanza tra la pronuncia inglese ‘nain nain’ e il doppio no tedesco. L’allusione è ovvia.

9 – 5  Dolly Parton

Dolores Rebecca “Dolly” Parton è una cantautrice e musicista statunitense, celebre soprattutto per il suo contributo alla diffusione del country. La Parton è stata anche attrice in numerose pellicole cinematografiche: una di queste è “9 to 5”, film del 1980 per il quale Dolly è stata nominata per un Golden Globe.

dolly parton

 

 

8 – 8 • Piano Keys, Snowmen

52 bianchi, 36 neri: 88 è il numero di tasti di un pianoforte da cui deriva il nickname della combo.

Altro soprannome è “pupazzi di neve“, per la similitudine tra la forma dell’otto e quella degli omini fatti di neve con una carota al posto del naso.

 

8 – 4  Orwell

Uno dei due capolavori dello scrittore britannico George Orwell, molto famoso negli States, è 1984. Il testo da cui nasce anche l’idea del “Big Brother” tra l’altro è stato scritto nel corso del 1948: doppio significato quindi per questa mano poco voluta dai giocatori di Texas Hold’em.

1984 orwell

7 – 6  Union Oil

La famosa catena di distributori Union 76 da il nome a uno dei connector più amati dai giocatori di poker.

union76

7 – 5 • Heinz

Questo one gap connector non prende il nome dal tedesco vincitore del main event 2011 Pius Heinz, ma bensì dal numero di varietà di condimenti realizzati dall’azienda Heinz, famosa per il suo Ketchup. Nel quartier generale di Pittsbugh infatti la casa che prende il nome dall’inventore della popolare salsa realizza ben 57 differenti tipi di condimenti.

ketchup heinz

 

7 – 3 • Hachem

Il campione australiano Joe Hachem vinse il campionato del mondo del 2005 con 73 trovando la scala direttamente sul flop 456. La vittoria del Main WSOP grazie alla combo è anche alla base di Chris Ferguson o Jesus per A – 9, e 9 – 9 per Hellmuth.

7 – 2 • Beer Hand

La poca giocabilità della peggior mano di partenza possibile del Texas Hold’em è alla base del suo soprannome. Infatti quando vediamo di avere 7 e 2 faremmo meglio ad alzarci dal tavolo, abbandonare la mano e andare a prendere una birra.

6 – 6 • Ciliegie

La forma del numero sei ricorda una cigliegia. Altre pocket pair sono legate alla forma ricordata dal numero. Tutti conosciamo le Paperelle che rappresentano 2 2, ma negli Stati Uniti si usa anche Bastoni da hockey per 7 7 e Granchi per 3 3.

5 – 4  Jesse James

Il criminale statunitense Jesse Woodson James diventò un eroe per i suoi concittadini del Sud degli Stati Uniti, oppressi dagli abitanti dell’Unione durante la guerra di secessione americana. Fu ucciso da un compagno di banda, Robert Ford che gli sparò un colpo diretto alla nuca, con una Colt 45, placcata in argento, con manico in madreperla regalatagli dallo stesso Jesse.

4 – 9 • Joe Montana Banana

Il quarterback più famoso della storia del football americano NFL ha giocato nei San Francisco 49ers per la gran parte della sua carriera. Di ispirazione sportiva sono anche 2 – 3, chiamata Jordan per la casacca dell’ex giocatore dei Chicago Bulls, e 9 – 9, chiamata Wayne Gretzky per il numero indossato dal giocatore di hockey.

 

4 – 4 • Magnum, Colt

La pistola più potente al mondo è da sempre la 44 Magnum. Facile quindi capire il motivo di questo diminutivo.


3 – 4 
• Valzer

Nella musica il valzer ha un tempo musicale di 3/4 (tre quarti). Per cui essendo un ballo molto conosciuto si è estesa la sua caratteristica alla starting hand del Texas Hold’em.



banner-calendario-tornei

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari