Saturday, Feb. 25, 2017

Storie

Scritto da:

|

il 5 Gen 2017

|

con Like

Raccolti 1.700.000$ dal ‘filantropo’ Dan Smith nel 2016! Un milione donato dai fratelli Crowley, campioni dei DFS

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Raccolti 1.700.000$ dal ‘filantropo’ Dan Smith nel 2016! Un milione donato dai fratelli Crowley, campioni dei DFS

Area

Vuoi approfondire?

Non solo obiettivi di economici personali per uno dei più forti torneisti di tutti i tempi, ma grande attenzione a dare una mano a chi è più sfortunato e meno ricco di lui.

Stiamo parlando dello statunitense Dan Smith, che ha comunicato di aver terminato in questi giorni una raccolta benefica – durata tutto lo scorso anno – che è andata oltre le più rosee aspettative.

Ricordiamo che nel 2015 fece una cosa simile in collaborazione con Dan Colman, con i due che riuscirono a ottenere 210.000 dollari complessivi.

Il piccolo pro americano nel 2016 ha fatto davvero tanto meglio, chiudendo con un incredibile e inaspettato ‘profitto’ di 1.700.818 dollari.

dan

La raccolta stava già andando nel migliore dei modi, ma il salto di qualità lo hanno fatto fare i fratelli Crowley, Tom e Martin, i quali hanno donato 500.000 dollari cadauno.

Non sono pokeristi, bensì specialisti – per non dire fenomeni – dei Daily Fantasy Sports.

Lo stesso Smith ha ammesso di non conoscerli bene, ma ovviamente ha apprezzato la loro incredibile generosità.

Tom Crowley, comunque, è famoso nel mondo dei DFS col nickname ‘ChipotleAddict’.

 

Con i tanti soldi raccolti verranno aiutate numerosissime persone attraverso svariate organizzazioni, che vi elenchiamo qui sotto:

smith

 

Complessivamente comunque sono arrivate donazioni da ben 134 persone differenti.

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari