Saturday, Sep. 23, 2017

Poker Live

Scritto da:

|

il 19 Giu 2017

|

con Like

Ai raggi X: tutte le mani che hanno portato Chris Moorman al primo braccialetto WSOP

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Ai raggi X: tutte le mani che hanno portato Chris Moorman al primo braccialetto WSOP

Area

Vuoi approfondire?

E’ il fenomeno indiscusso dell’online, il più vincente di sempre, con 14 milioni di dollari incassati dopo essere stato il primo giocatore a superare i 10 milioni di vincite.

Due giorni fa per Chris Moorman è arrivato il primo braccialetto WSOP in carriera per una moneta di mezzo milione di dollari che gli ha anche permesso di superare i cinque milioni di dollari di vincite live.

Che per l’inglese fosse la giornata buona, dopo le due volte in cui è arrivato davvero a un passo dal bracciale nel 2011 (secondo al 10K Main Event WSOPE di Cannes per poco più di un milione di dollari, secondo al 10.000$ WSOP 6-max per 716.000$) non c’è stato bisogno di molto per capirlo.

Chris infatti condanna subito Ryan Tosoc al ventesimo posto (QQ>55) e Jerry Payne in 15° posizione (QJs>88).

Al redraw a due tavoli left si presenta con uno stack di quasi un milione e mezzo di chips, quarto su 12 left. Ma poi si accorcia: a 10 left è ottavo, per quanto abbia ancora una dotazione di oltre 40bb che gli lascia ampia giocabilità.

Qui arriva la mano forse decisiva per le sorti del torneo. Uno scontro tra titani inglesi: unopened da piccolo buio Moorman completa, da grande Silver rilancia 70.000, call.

Flop A62, Moorman check, Silver 75.000, call

Turn A, Moorman check, Silver 200.000, call

River 5, Moorman check, Silver allin per i 630.000 effettivi di Moorman, che chiama con A T e prende il piatto contro il bluff KJ di Max Silver.

Chris elimina poi in ottava posizione Julien Martini in coinflip (5-5>A-9) e si porta all’unofficial final table con due milioni per il quarto stack in gioco.

Nel giro di poco Mortensen viene eliminato; al Tavolo Finale Moorman trova subito il raddoppio alla seconda mano del sei left, 5-bet pushando A-K e vincendo un altro flip contro i Jack di Steve Sung. Il board è da brividi: 5 2 3 5… A!

Dopo l’eliminazione di Silver al sesto posto nel più tragico dei cooler (KK<QQ di Michael Galliano, con una Q a faccetta) Moorman si presenta 5 left con poco più di 8 milioni di chips contro i 5 milioni 570 mila degli altri quattro avversari assieme.

Il divario aumenta quando il britannico elimina John Gorsuch in quinta posizione (AJ>A4 con J river dopo 4 flop) e Steve Sung in quarta (reshovando da small QQ>AJs openpushato da bottone).

Poi Dias elimina Gagliano (88>A8s) e nonostante la differenza di chips con Moorman di oltre dieci milioni riesce a resistere in heads-up da short per tre livelli prima di alzare bandiera bianca nell’ultimo showdown da dominato (KT<AK).

Per il brasiliano comunque un premio di 308,166$ e la consapevolezza di aver perso contro uno dei più forti giocatori di sempre.

Grazie a questo braccialetto Moorman si conferma infatti tale: e questo aldilà del fatto che nelle dichiarazioni a caldo post-braccialetto il professionista abbia dimostrato di essere al settimo cielo ben aldilà del prezioso monile e dei 498,682$ incassati.

“Mi sento come ogni volta che vinco dal vivo, è solo più reale, tutti i tuoi amici che festeggiano con te… – ha detto Chris – In particolare tanti miei successi online sono arrivati quando vivevo in Gran Bretagna. Giocavo tutta la notte e magari vincevo un torneo alle cinque o alle sei del mattino ed ero lì da solo con me stesso”

Così come l’appetito vien mangiando, Moorman spera che questo braccialetto non sia che l’antipasto di questa edizione. Ma se anche non dovesse arrivare un altro Final Table, dice di sperare che sia un altro inglese ad arrivarci, per poter fare il tifo dal rail:

“Ancora mancano ancora tanti eventi, sono al terzo cash in questo 2017 e mi sento confident. Spero di fare un altro final table e se non dovessi farlo spero che ci possano arrivare degli Inglesi iin modo da essere nel rail e fare il tifo e sarei contento lo stesso, se devo essere onesto”

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari