Wednesday, Nov. 22, 2017

Storie

Scritto da:

|

il 2 Nov 2017

|

 

Igor Saia punta la classifica ICOOP: “Sono migliorato nelle varianti e ho ritrovato gli stimoli”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Igor Saia punta la classifica ICOOP: “Sono migliorato nelle varianti e ho ritrovato gli stimoli”

Area

Vuoi approfondire?

Siamo circa a metà dell’Italian Championship of Online Poker 2017 ma c’è già chi sta dominando questa edizione.

Si tratta del 33enne Igor ‘SMagicS-84’ Saia, che su PokerStars.it ha vinto due eventi nel giro di due nottate consecutive!

Riassumendo, alle 2:39 della notte tra il 30 e il 31 ottobre Igor ha shippato 2.575 euro nell’HORSE, l’evento n° 3 del ricco programma ICOOP; alle 3:02 della successiva nottata ha incassato 2.460 euro dopo un deal a tre nel PL Omaha H/L!

Insomma si è aggiudicato due titoli di campione italiano in poco più di 24 ore. Come ha fatto? Glielo abbiamo chiesto il giorno dopo la sua impresa e Igor ci ha raccontato tutto. Sentite qua che dice:

Sto giocando alla grande. Negli anni sono migliorato parecchio con le varianti, mi divertono e ora ho ritrovato gli stimoli persi. Ultimamente ho giocato poco, ma non mi sono arrugginito e queste serie di tornei online sono un’ottima occasione per tornare ai tavoli“.

Igor, player siciliano trasferitosi a Padova, fa il poker pro dal 2010 tra alti e bassi dal punto di vista motivazionale: “Quando ho vinto 70.000 euro all’IPT nel 2014 mi sono reso conto di essermi rilassato. In più mi è dispiaciuto molto dire addio all’Italian Poker Tour. Da allora infatti ho giocato poco dal vivo, solo qualche IPO a Campione o qualche torneo ISOP a Nova Gorica.

Ora invece sono più carico e voglio vincere la classifica ICOOP dove sono in testa attualmente“. Igor ha infatti 200 punti al momento ed è il favorito nella corsa al PokerStars Championship di Praga del mese di dicembre.

 

 

Tornando ai due tornei vinti, Igor ci dice: “Quello di HORSE è stato sicuramente il più bello, perché mi piace cambiare gioco continuamente.

Quello di Omaha invece è stato più difficile, perché mi sono ritrovato spesso corto (anche in bolla) e perché il field è un po’ più competente.

Nell’HORSE ci sono più giochi da conoscere. Molti giocatori magari padroneggiano 2 o 3 varianti e nelle altre fanno schifo.

Anche io nei primi anni ero più in difficoltà con le varianti. Accanto ai tavoli avevo le regole dei vari giochi. Adesso invece li conosco bene e non ho difficoltà nemmeno nel multitablarli.

Mi è capitato di giocare varianti anche ai tavoli cash e nei tornei live, ma penso che le ricche series online siano il momento giusto per i tornei di varianti, che grindare se si vogliono guadagnare punti utili per la leader board.

Io sono fondamentalmente un torneista di Hold’em, ma di recente le varianti mi divertono di più, sebbene ci siano giocatori mediamente più preparati rispetto al field dell’Hold’em“.

 

 

Igor gioca ormai da sette anni: “Ho cominciato per caso, arrivando secondo a un Sunday Special partendo dai punti FPP“.

Adesso, oltre alla classifica ICOOP, ha trovato altri motivi per darsi da fare: “Non vedo l’ora che arrivi la nuova liquidità condivisa. Bisognerà sopportare qualche swing ma almeno l’action aumenterà.

Tra l’altro io nel 2016 ho già avuto un’esperienza in campo internazionale. Mi sono trasferito per sei mesi a Nova Gorica per grindare da là il ‘punto com’. Per quanto riguarda i risultati le cose non sono andate benissimo, nel senso che mi porto dietro due grandi rimpianti. Ho ottenuto un 8° e un 9° posto in eventi importanti lasciando agli altri un sacco di soldi.

Sono stato sfortunato perché poi la Slovenia ha impedito l’accesso a PokerStars.com e i miei piani sono cambiati, così come quelli di altri italiani che si erano trasferiti da quelle parti“.

Adesso la carriera di Igor sembra essere tornata sulla giusta carreggiata. Good luck a lui e a tutti gli altri regular impegnati nel tornei ICOOP!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari