Tuesday, Oct. 23, 2018

Poker Live

Scritto da:

|

il 13 Dic 2017

|

 

Il commento di Max Pescatori sul programma ufficiale delle WSOP 2018: “Azzeccati i tornei dopo il Main”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Il commento di Max Pescatori sul programma ufficiale delle WSOP 2018: “Azzeccati i tornei dopo il Main”

Area

Vuoi approfondire?

Il programma della 49esima edizione dei campionati del mondo di poker è stato pubblicato meno di 24 ore fa con tante conferme ma anche diverse ed interessanti novità.

Tra i primi a commentare la schedule delle WSOP 2018 è stato il nostro pluribraccialettato Max Pescatori, che sui social ha speso parole di plauso per una delle modifiche più rilevanti:

“Strano vedere 15 tornei che partiranno dopo il Main Event, però mi sembra una scelta azzeccata.”

Già, perchè l’anno prossimo il torneo principe delle World Series non finirà soltanto ben prima di novembre, come del resto è già successo nell’ultima edizione: nel 2018 il Main Event non metterà fine alle WSOP in quanto sarà seguito da altri 15 eventi.

Pescatori spiega di aver analizzato bene il cambiamento prima di essere arrivato a giudicarlo positivamente:

“Ho analizzato questa modifica cercando prima i benefici diretti per i players e poi per le WSOP stesse – spiega Max – Immagina di partire per giocare il Main. È il sogno di qualsiasi giocatore, no? A mio modo di vedere, chi decide di partecipare necessita di almeno 15 giorni, vista la durata dell’evento. Ora, è chiaro che non tutti potranno arrivare alle fasi finali: molti degli eliminati andranno alla ricerca di altri tornei, pur sempre belli da giocare, ma di importanza minore”.

Per questo Max vede la modifica come un dare una seconda possibilità a quanti, accorsi a Vegas per il sogno del Main Event WSOP, trovano l’eliminazione nelle prime giornate di gioco:

“Ecco, io penso che questo cambiamento si possa vedere quasi come una second chance per tutti questi players! Tutto ciò non porterà assolutamente a sminuire il Main, anzi. Un evento del genere viene seguito da tutti via streaming, ma dopo il Day3 sul posto c’è davvero poca gente. Con questo cambiamento la novità sarà proprio vedere le sale piene anche durante le fasi finali!”

Da un punto di vista personale, Pescatori spiega che non andrà a stravolgere la strategia adottata negli ultimi anni, che gli ha fruttato la bellezza di 11 tavoli finali:

“Non andrò a modificare la mia strategia per un fatto puramente statistico. I numeri dicono che negli ultimi 3 anni ho partecipato ad 11 tavoli finali, gran parte di questi nei mixed games, e mi sembra corretto proseguire in questo verso”.

Non che l’Hold’Em mancherà del tutto dalle prossime World Series di Max, ma il suo spazio in schedule sarà relativo:

“Giocherò anche qualche evento No-Limit Hold’em ma eviterò di sicuro gli High Roller: ho sempre avuto una visione molto conservativa per quanto riguarda i buy-in di questi tornei. Forse perché tengo sempre ben a mente le mie origini pokeristiche; non dimenticherò mai il mio arrivo a Vegas  nel 94’ con un bankroll di $10.000! Tornei del genere sono adatti ai giocatori più forti del mondo e ai business man, quindi buona fortuna a loro! Mi incuriosisce tantissimo il Super Turbo Bounty; ci farò un pensierino e giocherò sicuramente tutti i nuovi PLO”.

Stuzzicato sulla possibilità di giocare il Big One For One Drop da un milione di dollari di buy-in se dovesse trovare finanziatori, Max ci scherza su:

“Invito tutti gli acquirenti di bitcoin a stackarmi, sarò felice di giocare il One Drop col mio 10%. Tra l’altro, ho comprato recentemente 0,1 bitcoin e il 15 luglio probabilmente varrà sui 2 milioni – ride – quindi lo giocherò!”



banner-calendario-tornei

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari