Tuesday, Oct. 23, 2018

Poker Live

Scritto da:

|

il 9 Ago 2018

|

 

Chi sono i più forti giocatori di poker che non partecipano ai tornei High Roller?

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Chi sono i più forti giocatori di poker che non partecipano ai tornei High Roller?

Area

Vuoi approfondire?

“High roller is the way…”O forse no.

A giudicare dall’andamento del poker live negli ultimi anni appare una netta distinzione tra chi prende parte (quasi esclusivamente) a quelli che Phil Hellmuth ama definire “Sit’n’go da qualche decina di persone” e quelli che invece non si sognano minimamente di spendere cifre a 4 o più zeri per un singolo buy-in.

Ma siamo sicuri che l’unica via per diventare ricchi giocando a poker sia quella degli high roller?

Prendendo spunto da un articolo di PokerNews.com abbiamo dato uno sguardo alla all-time money list mondiale per capire chi, oltre ad alcune rare eccezioni non presenti nella classifica come il noto cash gamer ‘OtB_RedBaron”, diserta espressamente i tornei ‘off-limits’ pur vantando uno score stratosferico.

Curiosi di scoprire chi manca all’appello degli high roller tra i nomi più conosciuti del panorama mondiale? Andiamo assieme a vedere nomi, cognomi e soldi incassati.

 

Jonathan Duhamel

Ebbene sì, proprio lui, il vincitore del Main Event 2010 pare non ami particolarmente gli high roller. Non fatevi ingannare da qualche sua sporadica partecipazione – non dimentichiamoci che nel 2015 vinse il braccialetto alle WSOPE proprio nel 25K beffando il nostro Mustacchione – perché le sue presenze nei tornei dal buy-in proibitivo sono merce rara. Scorrendo le statistiche su Hendonmob infatti, si evince chiaramente come Jonathan preferisca di gran lunga i tornei dal costo più contenuto: a giudicare dal suo ROI spaventoso e dagli oltre 17 milioni di dollari incassati live, come dargli torto?

 

Michael Mizrachi

Fatta eccezione per qualche Championship da 50K giocato nel contesto WSOP, ‘The Grinder‘ non pare esser avvezzo ai tornei high roller. Qualche mese fa chi scrive ci scambiò due battute in quel di Barcellona, dove confessò che “I tornei più profittevoli non sono gli high roller. Ho un ROI stratosferico sui buy-in più contenuti e non vedo perché dovrei cambiare proprio ora dopo anni di carriera, dato che continuo a vincere!”  Effettivamente con quasi 17 milioni di vincite lorde e una carriera scintillante c’è poco da obiettare.

 

Martin Jacobson

Ci ha provato. Dopo aver vinto il Main Event del 2014, Jacobson ha fatto qualche capatina ad altre altitudini, salvo poi continuare a giocare entro i limiti della sua zona di comfort. Jacobson occupa attualemente la 27° posizione nella all-time money (16.8 milioni in carriera) list ma la quasi totalità delle sue vincite proviene da tornei dal buy-in inferiore ai 10.000$.

 

Joe Cada

Di lui ha parlato benissimo Rocco Palumbo in un recent post su Facebook, elogiando la sua tenacia e determinazione al tavolo dopo averlo visto vincere il braccialetto in un torneo WSOP cui aveva preso parte subito dopo il tavolo finale del Main Event (il secondo in carriera ndr.). Una vera macchina da guerra ai buy-in sotto i 10mila, non a caso il suo score live sfiora  i 14 milioni lordi.

 

Sorel Mizzi

Tralasciando alcune meteore come Jamie Gold, nella top 50 troviamo un altro nome altisonante che con gli high roller non ha mai avuto un gran feeling. Eppure i suoi soldini li ha macinati anche il buon Sorel, che vanta la bellezza 11.9 milioni di dollari in carriera. Assieme a lui potremmo citare anche Joseph Cheong, terzo al main Event 2010, che dopo l’exploit alle WSOP ha continuato a grindare senza soluzione di continuità garantendosi la 45° piazza nella all time money list grazie a 12 milioni abbondanti vinti ai tavoli live.

 

La lista dei player che disertano la scena high roller si potrebbe allargare a quel fenomeno di Chris Moorman, il player online più vincente di sempre che sembra se la cavi egregiamente anche live, o il già citato OtB_RedBaron, re del cash game high stakes, passando per altri illustri sconosciuti quali Kristoffer Thorsson, citato nientemeno che da Mike McDonald come uno tra i migliori player mid-stakes di sempre.

 

Pensate che nella nostra lista manchi qualche nome elcatante che avrebbe meritato più attenzione? Scrivetecelo nei commenti sulla nostra Fanpage!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari