Tuesday, Dec. 11, 2018

Poker Online

Scritto da:

|

il 10 Ott 2018

|

 

Filippo Zanandrea festeggia il suo terzo Sunday Special: “Da un anno non vincevo un bel torneo”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Filippo Zanandrea festeggia il suo terzo Sunday Special: “Da un anno non vincevo un bel torneo”

Area

Vuoi approfondire?

A vincere il Sunday Special dello scorso weekend è stato un regular di lunga data che però abbiamo visto poco ultimamente ai tavoli di PokerStars.

Ci siamo fatti raccontare il perché direttamente da lui, Filippo ’19JAHJAH92′ Zanandrea. A poche ore dalla sua terza vittoria in carriera in uno Special, il 26enne Filippo dalla provincia di Vicenza ci ha spiegato prima di tutto come è andato il torneo lunedì sera:

Sono arrivato al Day 2 in top 20 e mi è andata bene. Il field non era semplice, tuttavia molti reg si sono fermati prima del tavolo finale. Sicuramente ho fatto qualche errore, però credo di aver giocato un buon torneo. Il final table è stato lungo ma facile. L’unico avversario serio è stato Andrea Assilssan’ Pacenti che ha chiuso in seconda posizione dopo aver fatto con me un deal da chip leader, fortunatamente per lui.

Questo è il terzo Sunday Special che vinco in carriera e sono decisamente soddisfatto. Il primo risale a 4 o 5 anni fa e fu quello più ricco. Il secondo arrivò quando abitavo a Praga due anni fa. Nessuno dei tre shippi è stato particolarmente difficile, un po’ perché cascavano le mie e un po’ perché il field al tavolo finale era semplice.

Ho notato che negli anni i player si sono dati da fare e hanno studiato sempre più. Comunque c’è una gran parte di player che ha ancora tanto da fare e da studiare, me compreso“.

 

 

Come vedete dal grafico qua sopra, Filippo vanta quasi 190mila euro vinti su PS ed è molto contento del suo ultimo colpaccio: “I soldi vinti mi risollevano perché era da un anno che non vincevo un bel torneo. L’ultimo è stato un NoS del lunedi ad agosto 2017.

Nell’ultimo anno ho lavorato di qua e di là come aiuto cuoco. Ho fatto la stagione estiva e a settembre ho ricominciato con una scuola di poker ad ABI 20. Lo spending giornaliero giocando ad ABI 20 non è molto alto e di solito gioco cinque giorni a settimana. Trovo il coaching un ottimo modo per capire i propri sbagli e anche quelli degli avversari. Facciamo coaching di gruppo cinque giorni alla settimana e poi c’è anche lo studio individuale.

I miei obiettivi sono quelli di diventare sempre più forte e vincere i soldini per magari in futuro aprire qualcosa sul settore gastronomico, ma è ancora tutto un pensiero.

Nel ‘punto com’ ci ho giocato a Malta per quattro mesi e anche a Praga per otto mesi. Ho fatto dei bei piazzamenti ma c’è anche tanto rammarico per un nono posto a un grosso evento. Lo lascio agli altri per ora il ‘punto com’, così come il live. Non gioco mai dal vivo e non ci penso per ora“.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari