Wednesday, Dec. 19, 2018

Storie

Scritto da:

|

il 12 Nov 2018

|

 

Marle Cordeiro è la nuova star di Las Vegas: “Sono un troll part-time e lotto contro gli stereotipi”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Marle Cordeiro è la nuova star di Las Vegas: “Sono un troll part-time e lotto contro gli stereotipi”

Area

Vuoi approfondire?

Mi chiamo Marle, sono una giocatrice di poker, un troll part-time e una vlogger“.

Così si presenta Marle Cordeiro al canale YouTube del suo collega Andrew Neeme. Collega ai tavoli e in rete, perché Marle è appunto da un paio di mesi una nuova star del web.

Il suo canale sul ‘tubo’ si chiama semplicemente Marle e alcuni suoi video provocatori hanno già superato le 80mila visualizzazioni in pochi giorni!

A cosa è dovuto questo successo? È presto detto. La bella Marle vive sulla Strip a Las Vegas con il suo gatto ed è una professionista del cash game a cui non manca certo l’ironia o la faccia tosta. Ecco come si descrive nel suo video di presentazione:

Gioco a poker professionalmente da due anni. Lo faccio per 30 o 40 ore a settimana. Mi sposto a volte anche in California e a Reno. Prima vivevo a New York e facevo l’attrice. Mia mamma però è mancata e allora mi sono trasferita qui a Vegas dove viveva mio padre. Mi sono trovata un lavoro che però non mi piaceva. Intanto giocavo a poker 1-2$ per divertimento qualche ora alla settimana.

Volevo mollare il lavoro e così mi sono fatta stakare nel cash 1-2 e 1-3$. Un mese dopo però il mio staker ha deciso di non darmi più soldi. Ho passato due settimane bruttissime. Non avevo soldi e non avevo più un lavoro. Per fortuna ho trovato un nuovo investitore e il mio ragazzo mi ha sostenuto. Per tre mesi continuavo ad andare in pari.

Poi ho trovato una bella partita al Golden Nugget. Ho fatto 7.000$ all’1-2 in un mese. Mi sono spostata con successo all’1-3$ al Wynn, dove servivano stack un po’ più deep. Ho grindato là per 100 ore. Così sono arrivata anche al Bellagio con i miei soldi. Avevo 2.000$ da parte finalmente. Purtroppo lo scorso anno sono stata scammata per 6.000$ ma sono riuscita nuovamente a riprendermi. Ora ho aperto finalmente il mio vlog, una cosa che volevo fare da tipo 15 anni“.

 

 

Marle nei suoi video offre un sacco di spunti interessanti, ma sono soprattutto le sue intro semiserie che hanno fatto il giro del web. Lei infatti all’inizio dei vari filmati si diverte a scherzare sui tipici stereotipi legati alle donne nel poker.

In un video cliccatissimo, per esempio, annuncia di frequentare solo pokeristi e di cercare un nuovo fidanzato nell’ambiente. Comincia ad andare in giro per i tavoli di Vegas ma dice di essersi già accoppiata con tutti i presenti nelle varie room…

In un altro video racconta di un presunto momento difficile, nel quale ha dovuto dire al suo gatto di essere finita broke. Per fortuna che si è rifatta il bankroll con dei ‘servizietti’ ai colleghi maschi… Ribadiamo che è uno scherzo.

 

 

Questi video hanno scatenato un putiferio. C’è chi fa i complimenti a Marle per il coraggio e chi invece la critica duramente. Lei si difende così:

Non si è mai parlato così tanto delle donne del poker come ora e sono felice di questo. Era proprio il mio obiettivo quando ho creato quegli sketch. Volevo parlare degli assurdi stereotipi di genere che durano da tantissimo. Da quando ho iniziato a giocare a poker, ho sempre notato che le donne devono lottare contro gli stereotipi. In tutti i settori è così, a dire il vero. Specialmente ad alti livelli si pensa che le giocatrici siano lì grazie al contributo di qualche maschio e vengono messe sempre in competizione“.

Anche tra le donne c’è però qualcuno che non è d’accordo al 100% con quello che sta facendo Marle. Kelly Minkin è stata ospite da Joey Ingram e ha espresso qualche dubbio: “Mi piacciono i suoi video ma a volte esagera“.

La Minkin ha parlato della Cordeiro perché le due si sono scontrate in un’epica partita trasmessa nella trasmissione Friday Night Poker.

Passiamo allora a parlare di poker giocato raccontandovi proprio una pazzesca mano che ha vinto Marle in quella sessione. I bui sono 5-10$ e il clima al tavolo è allegro, anche perché tutti sono travestiti da qualcosa di buffo. Marle è una gattina mentre Kelly è un personaggio di un videogioco di lotta.

Kelly Minkin nel colpo incriminato mette uno straddle di 20$ con 107. Marle Cordeiro rilancia a 80$ con KQ. Frank Kassela 3-betta a 300$ con JJ. Bryan Piccioli chiama da big blind con K8 (forse ha misclickato?). La Minkin folda e la Cordeiro chiama.

Il flop è 48Q tutto a picche. Bryan e Marle checkano. Frank allora pusha in posizione 2.820$ su un pot da 935$! Bryan folda e Marle ci pensa…

A questo punto Bryan, con la sua parrucca azzurra, decide di mostrare una carta a Marle! Lei spilla il J. Resta basita e ci mette un po’ prima di chiamare, buttando una chip in mezzo con una faccia perplessa. Si gira un doppio board e per fortuna di Marle non cascano picche o altre carte da scoppio.

 

 

Vi raccontiamo un altro spot tutto da ridere che Marle ha documentato al Mirage. Ecco il suo racconto: “Ho runnato da dio. A fine serata ho fatto un triplo out in una mano folle. Giocavamo in pratica a bui 1-2-5-10-20 dollari. Qualcuno mi ha invitato a mettere al buio 40$ e l’ho fatto.

Chris, primo a parlare, ha pushato oltre 400$. Alex ha messo al buio circa 150$. Una terza persona ha repushato. Io ho snappato con AK“.

Il flop è 649. Marle chiama una carta di quadri al turn ed effettivamente casca un 7. Il river è un 9. Secondo voi come è finita? “È stato un sogno quando ho visto girare due A-10 suited e 8-2 off da Alex. Una pessima mano la sua che però poteva giocare bene in quello spot“. Dopo aver letto questi spot, pensate ancora che Marle sia solo una raccomandata?

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari