Storie

Scritto da:

|

il 14 Nov 2018

|

 

La mamma che ha vinto un Platinum Pass battendo 21mila giocatori mentre lavorava a maglia

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

La mamma che ha vinto un Platinum Pass battendo 21mila giocatori mentre lavorava a maglia

Area

Vuoi approfondire?

Non mancano troppe settimane ormai al PokerStars Players Championship di gennaio e gli aneddoti sul torneone da 25mila dollari di buy-in si moltiplicano.

In mezzo a professionisti da tutto il mondo alle Bahamas ci saranno infatti anche degli amatori che proveranno a fare il colpaccio della vita. O che forse il colpaccio lo hanno già fatto, qualificandosi a un appuntamento live del genere…

Prendete per esempio la signora canadese Jennifer Carter, che nella vita non è certo una giocatrice professionista ma è riuscita a vincere un torneo da 21mila iscritti, aggiudicandosi l’ambito Platinum Pass da 30mila dollari!

La sua storia è davvero incredibile. PokerStars ha deciso di dedicarle un filmato, andandola a trovare. Nel video la vediamo lavorare a maglia in un locale insieme a delle amiche, che le chiedono: “Perché siamo qui?“. Lei risponde: “Ho grandi notizie. Sapete che gioco a poker. Ebbene, stavo giocando questo torneo domenica con 21mila giocatori. Era un torneo gratuito.

Stavo giocando sul mio telefono dal divano mentre facevo a maglia. Il mio telefono a un certo punto si è scaricato e mi sono messa a giocare vicino alla presa. Insomma, ho vinto un ticket per le Bahamas e un buy-in da 25mila dollari“. Inutile dire che le amiche sono rimaste di sasso.

Ai giocatori di PokerStars la signora Carter si presenta così: “Mi chiamo Jennifer Carter. Lavoro a maglia, sono una mamma, mi piace giocare a poker e ho vinto un Platinum Pass. A gennaio sarò dunque alle Bahamas per il Players Championship ed è pazzesco.

Sono emozionata e spaventata allo stesso tempo. Mio marito è contentissimo per me. Mi ha insegnato lui a giocare e io adoro il poker. Ho lavorato per 22 anni da Sears Canada. Quando hanno dichiarato bancarotta ci siamo ritrovati tutti senza niente. Ora lavoro part-time in un negozio di filato che adoro. Magari questa trasferta potrebbe essere l’inizio di un nuovo capitolo della mia carriera“.

Le sue colleghe e amiche parlano benissimo di lei. “Si merita il meglio. È una dura, si divertirà“. Lei prova a spiegare cos’è il rail nel poker: “Se faccio final table dovete venire a fare il tifo“. Secondo voi come andrà a finire questa bellissima storia?

 

 

Vi ricordiamo che il PSPC si svolgerà tra il 6 e il 10 gennaio 2019 con almeno 9 milioni di dollari in palio! Dovrebbero essere almeno 300 i qualificati da tutto il mondo per questo storico appuntamento che prende il posto della classica PCA di PokerStars.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari