Wednesday, Dec. 19, 2018

Storie

Scritto da:

|

il 13 Nov 2018

|

 

Giuseppe Iadisernia, l’emigrato italiano che vince gli High Roller

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Giuseppe Iadisernia, l’emigrato italiano che vince gli High Roller

Area

Vuoi approfondire?

Al 50.000$ High Roller Caribbean Poker Party delle Bahamas, tale Giuseppe Iadisernia ha messo in riga tutti, da Justin Bonomo a Mikita Badziakouski, andando a conquistare contro ogni pronostico una prima moneta da 845.000$.

Ripetiamo, da Justin a Mikita, passando per Chidwick, Koon e i soliti noti dei tornei a 5 cifre.

La domanda – e la curiosità – sorge spontanea: e chi diavolo è sto Peppe? 😀

Dopo un’attenta ricerca – scartabellando tra gli archivi del Boston Globe – troviamo conferma ai nostri sospetti: Iadisernia ha il passaporto venezuelano, ma è nato in Italia ed emigrato a Caracas alla tenera età di 6 anni. Approfondendo le indagini scopriamo che Giuseppe è stato un vero e proprio fuoriclasse nel mondo dell’Ippica: trainer, imprenditore e investitore che ha puntato – questa volta è proprio il caso di dirlo – sui cavalli giusti. Negli anni ha accumulato oltre 5.000.000$ grazie ai suoi puledri, da lì in poi è stato sufficiente gestirli con oculatezza per moltiplicarli.

Iadisernia si sta dunque godendo la pensione come solo un uomo ‘avanguardistico’ come lui può permettersi di fare. Fregandosene e divertendosi, giocando a poker contro i migliori del mondo. Per poi educarli.

Stando a HendonMob, Giuseppe vantava già un terzo posto da 190.000$ siglato quest’estate al Super High Roller del Seminole Hardo Rock di Hollywood. I più attenti ricorderanno anche la sua partecipazione – in quel caso senza fortuna – al Super High Roller Bowl del 2017.

Alcune skills, anche nel cosmo poker, devono esserci per forza. Anche se uno degli spot giocati in heads-up contro Sean Winter, sembra lasciar intendere quanto Giuseppe giochi decisamente più di braccio e di pancia piuttosto che di testa.

In un raisato di Winter, Giuseppe difende ed entrambi checkano su flop 654. Winter delay c-betta 1.700.000 chips sul K al turn e il buon Iadisernia check/raisa all-in per oltre 17.000.000. Sean decide di chiamare con A7, Giuseppe mostra Q9. Sì, sì. Q e 9 di quadri. Non c’è traccia né di blocker, né di equity.

Ma se casca un’insensata Q al river, probabilmente ha ragione lui.

Winter, preso dal tilt estremo, rifiuta il Deal propostogli subito dopo da Giuseppe. E andrà così a soccombere senza scampo.

Riuscirà il Re dei Cavalli a imporsi con costanza a questi livelli? Solo il tempo saprà dircelo…!

Giuseppe Iadisernia 845.000$
Sean Winter 550.000$
Ali Imsirovic 400.000$
Talal Shakerchi 299.000$
Sorel Mizzi 225.000$
Markus Prinz 175.000$
Benjamin Pollak 125.000$

 

Photo Credits: PokerNews

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari