Monday, Dec. 10, 2018

Poker Live

Scritto da:

|

il 28 Nov 2018

|

 

David Peters vince lo stesso torneo un anno dopo: “Indossavo anche la stessa maglia”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

David Peters vince lo stesso torneo un anno dopo: “Indossavo anche la stessa maglia”

Area

Vuoi approfondire?

La vittoria di David Peters in un torneo live non è una gran notizia, di questi tempi.

Secondo il database TheHendonMob, infatti, il player americano in carriera ha messo tutti in riga almeno una ventina di volte e in questo 2018 lo ha fatto già per sette volte!

L’ultima però è davvero curiosa. Peters ha vinto 143.159 dollari nell’evento #16 del Seminole Hard Rock ‘N Roll Poker Open, un NLH 8-Handed da 5.000 dollari.

Che c’è di strano? Beh, Peters aveva shippato lo stesso identico evento nel mese di novembre del 2017, imponendosi quella volta tra 61 iscritti e incassando 104.309 dollari. Stavolta c’erano 250mila euro garantiti e 95 persone si sono iscritte, portando il montepremi a quota 421.250 dollari.

Peters, abituato a giocare a buy-in ben più alti, ha dimostrato ancora una volta di essere un cannibale e ha detto: “Penso che molta gente cerchi di non giocare troppi piatti contro di me o di evitare situazioni marginali. Quindi posso trarne vantaggio. Ma non penso che siano spaventati da me“.

C’è una curiosità in più da segnalare. Peters al tavolo del RRPO indossava la stessa felpa grigia dell’anno prima, alla quale pare molto affezionato.

Ad accorgersene per prima è stata la sua fidanzata che dopo l’ultimo river ha detto a David: “Non indossavi quella maglia anche lo scorso anno? Sì, mi ricordo. Te la portai io“.

Peters aggiunge: “È stato pazzesco. Il torneo è stato molto divertente. Ero anche vestito uguale. Le cose si sono messe bene fin da subito al final table. Poi ho perso un po’ di chips ma le ho recuperate“.

 

 

Lo scorso anno fu Scott Wright l’ultimo ad arrendersi a Peters. Stavolta è stato il francese Guillaume Diaz in un torneo ancor più ricco.

Nell’ultimissima mano Diaz ha pushato con A6 e Peters ha chiamato con Q10. Il board 9-8-3-Q-2 ha regalato una donna al turn al vincitore.

Come dicevamo questa è la settima vittoria dell’anno per Peters, che è arrivato 24 volte fino a un tavolo finale nel giro di undici mesi.

Le sue vincite in carriera superano i 29 milioni di dollari (dal 2006 a oggi) ed è al momento quinto nella All Time Money List in mezzo a gente come Fedor Holz e Daniel Colman.

Tutto merito delle felpe fortunate? Se cercate su Google delle immagini al tavolo di Peters, noterete che è sempre vestito in maniera molto comoda. La felpa grigia del Seminole Hard Rock ricorre spesso, insieme ad altre tenute simili. Date un’occhiata per esempio allo scatto del braccialetto vinto nel 2016….

 

 

Scherzi a parte, facciamo i complimenti a Peters che vince soprattutto con le sue skills (insieme a un pizzico di scaramanzia?).

Nel frattempo l’evento principale del Rock ‘N Roll Poker Open è arrivato al tavolo finale, dove c’è in palio una prima moneta da 504.820 dollari. Ecco chi sono i sei finalisti:

 

Seat 1 – Christopher Kennedy – 3,800,000 (48 bb)
Seat 2 – Jim Gilbert – 8,655,000 (108 bb)
Seat 3 – Pavel Plesuv – 10,920,000 (137 bb)
Seat 4 – Jeremy Joseph – 5,045,000 (63 bb)
Seat 5 – Ravi Raghavan – 1,320,000 (17 bb)
Seat 6 – Marius Gierse – 6,180,000 (77 bb)

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari