Thursday, Oct. 23, 2014

Storie

Scritto da:

|

il 27 lug 2012

|

con 30 Like

Cavia umana pur di giocare a poker?

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Cavia umana pur di giocare a poker?

Area

Ci piace leggere e raccontare storie di giocatori di poker che riescono a realizzare i propri sogni di arrivare ai livelli più alti, scrivere di tornei milionari e premi straordinari. Ma purtroppo il gioco del poker, se non preso con le dovute cautele, può presentare tanti lati negativi. La storia qui riportata è un esempio di cosa vuol dire “esagerare nel gioco”.

Never Was Been (NWB) è un utente di 2+2, il famoso forum americano di poker, che circa due anni fa ha deciso di raccontare alla comunità la propria storia. In seguito ad una sfortunata serie di eventi, con un infortunio alla schiena che lo ha costretto a lasciare il lavoro ed una relazione amorosa finita in modo brusco, NWB ha iniziato a dilapidare i propri soldi giocando a poker.

La sua specialità sono i tornei di Pot Limit Omaha: purtroppo però, anche se è bravo a giocare i singoli tornei e spesso ottiene risultati confortanti, nella sua carriera di giocatore di poker NWB non ha mai imparato uno dei concetti fondamentali: il bankroll management, le regole che ogni giocatore, per quanto vincente sia, deve necessariamente seguire per evitare la bancarotta.

Chi gioca per divertirsi e per pochissimi soldi può anche trascurare queste regole, ma alla fine del 2010 il nostro protagonista ha iniziato a perdere consistenti somme di denaro, e nel disperato tentativo di recuperarle ha iniziato a “shottare” tornei dal buy-in troppo costoso per le sue finanze, ovviamente esaurendo del tutto il proprio conto corrente, con un affitto e le bollette da pagare.

La soluzione adottata da NWB è stata estrema: si è candidato come cavia umana per un programma di studi medici. Più di un mese in ospedale, con elettrodi attaccati al corpo 24 ore al giorno, senza ore d’aria né visite, per un compenso di poche migliaia di dollari. In cima alla pagina potete vedere una foto scattata di nascosto all’interno dell’ospedale.

La comunità online ha espresso il suo sostegno, ma il protagonista non ha fatto buon uso dei consigli degli utenti di 2+2: dopo pochi mesi dalla fine del suo impiego, il suo conto corrente era di nuovo in rosso, sempre a causa dei maledetti tornei di Pot Limit Omaha. Dopo un’ennesima ammissione di colpa, NWB è finito in un programma degli Alcolisti Anonimi, altro vizio che lo affliggeva da tempo. Ha provato anche a cercare un gruppo di sostegno per giocatori d’azzardo compulsivi, ma la compagnia di soggetti dipendenti da slot machine e roulette non gli è stata di aiuto.

“Queste persone sono solo macchinette per mettere gettoni dentro una slot machine, non sanno cosa è +EV o -EV nel gioco dice NWB. Purtroppo esistono anche scelte -EV nella vita, come sperperare tutti i propri soldi nel gioco del poker. E qualche mese dopo il protagonista è tornato a fare, come dice lui, “il porcellino d’india umano”, di nuovo in ospedale per un ennesimo studio medico che gli frutterà un compenso.

Sperando che stavolta lui riesca a non buttare via i propri soldi e la propria vita, la raccomandazione ai lettori è sempre la solita, ma mai ripetuta abbastanza: giocare sempre senza esagerare!

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari