Wednesday, Apr. 23, 2014

Strategia

Scritto da:

|

il 7 ott 2012

|

con 26 Like

Poker Tips con Irene Baroni – Il Resteal nel Late Stage degli MTT

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Poker Tips con Irene Baroni – Il Resteal nel Late Stage degli MTT

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Uno dei momenti più complicati e certamente più importanti di un torneo multitavolo, sia esso “Live” o “Online” è certamente quella fase di “Late Stage” (ovvero quando i bui sono già alti in proporzione agli stack) dove spesso rischiamo di compromettere ore e ore di gioco non riuscendo a trovare lo spiraglio (e le carte) giuste per rimpolpare il nostro stack.

Una delle armi più efficaci in questa fase è lo “steal” (il “rubare” i bui, che con le ante in gioco formano fin da subito un discreto gruzzolo da portare a casa). Vediamo insieme a Irene Baroni, forse la giocatrice che meglio interpreta lo stile più aggressivo ai tavoli, come proteggerci da questi continui furti utilizzando il “resteal” (ovvero repushare o raisare l’apertura iniziale anche con mani più marginali).

Parliamo di una situazione abbastanza standard. Siamo nelle fasi di “late stage” di un torneo MTT e quando tocca a noi sul Grande Buio, un avversario da late position o da SB ci raisa (size standard 2,5 anche in questo caso).  Abbiamo circa lo stesso stack tra i 20 e 30 BB. Vediamo insieme ad Irene Baroni (che non si lascia certo rubare facilmente i bui) come possiamo affrontare questo rilancio anche senza avere mani di valore assoluto per poter conservare e accrescere il nostro stack.

“Guarda, diciamo subito che soprattutto nel poker live, sono tante le informazioni che abbiamo preso nel corso del torneo che ci aiutano molto a capire se il nostro avversario è realmente in steal o se ha una mano reale. Per cui a volte è abbastanza facile repushare (o raisare a seconda dello stack che si ha davanti) o foldare se siamo convinti abbia una mano forte.   In generale quando abbiamo intorno ai 20/25BB e abbiamo un avversario che raisa da late position o da SB tendo a repushare abbastanza spesso su un un giocatore standard. Quindi ho un range di mani molto ampio che spazia da tutti i connectors medio alti (anche 1gap a volte), tutte le mani come K10, KJ, QJ e naturalmente tutte quelle per valore come potrebbero essere anche da KQ+ o gli Assi. Chiaramente dipende da tanti fattori, ma è fondamentale portarsi a casa questi piatti in questa fase perchè tra bui, ante e raise iniziale spesso è quasi come fare un double up uncontested specialmente se il nostro stack si trova sulla soglia dei 20BB”.

E’ importante capire che non stiamo dicendo di pushare ‘random’ per contro rubare. Si tratta di studiare prima profondamente i giocatori che stanno seduti al nostro tavolo, i loro “betting patterns” (gli schemi di puntata), nonchè ovviamente anche il loro stile di gioco (per dire, se a raisare dal BTN è un classico giocatore ‘old style’ di mezza età e molto tight non ci conviene repusharlo molto light perchè è probabile che possa comunque avere una mano e che sia portato a chiamarci molto spesso).”

“Va poi considerato anche il momento del torneo, se siamo in zona bolla chiaramente tendo ad aprire molto il range di mani di resteal perchè so che sarà più difficile venire chiamata, mentre se siamo già a premio è probabile che anche l’open raiser aprirà il suo range di chiamata (visto che in molti si sentiranno già “appagati” e non folderanno molto facilmente) per cui cerco di selezionare meglio le starting hand del resteal chiudendo un po’ i miei range”.

Ora forse non basterà questo per permetterci di vincere il nostro torneo, ma di sicuro eviteremo quella che è la peggiore sensazione per un giocatore di poker, quel “morire di bui” che proprio non si può fare.

 

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

TI PIACE IL POKER?
Clicca su Mi Piace e diventa fan della più grande community italiana!

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari