Tuesday, Oct. 23, 2018

Poker Online

Scritto da:

|

il 12 Giu 2018

|

 

Fabrizio Falzei sullo Spin da 300k€: “Una botta di adrenalina! Ora mi aspetta il Giappone, poi le WSOP”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Fabrizio Falzei sullo Spin da 300k€: “Una botta di adrenalina! Ora mi aspetta il Giappone, poi le WSOP”

Area

Vuoi approfondire?

Vincere 250.000 euro in una decina di minuti (e in 54 mani) non è un’impresa da tutti i giorni.

Lo sa anche il grinder sardo Fabrizio ‘I’llPlayUOut’ Falzei, che qualche giorno fa ha shippato un favoloso Spin&Go da 300.000€ complessivi in palio.

Fabrizio è stato giustamente contattato dal blog di PokerStars.it che gli ha chiesto come prima cosa di presentarsi ai lettori. Ecco cosa racconta Fabrizio:

Ho 22 anni e gioco a poker da parecchio tempo. Ho iniziato un po’ come tutti, tra amici a casa e senza un soldo in palio. Poi, la mia e quella di un mio carissimo amico e coach, Giuseppe ‘grazieciao’ Murabito, è diventata molto più che una moda estiva o un passatempo per i weekend più piovosi, ma una vera passione.

Ricordo ancora con molto affetto quando abbiamo comprato insieme il nostro primo libro di poker, ‘Sit & go strategy‘, che abbiamo studiato a menadito per apprendere le prime nozioni del gioco. Direi che da allora di strada ne abbiamo fatta se siamo arrivati a vivere a Malta come giocatori professionisti di questa disciplina“.

Fabrizio spiega quali emozioni gli ha riservato il ricchissimo Spin: “Onestamente non ho visto la ‘rotella di Stars’ che mi concedeva il massimo dei montepremi possibile; mi ero distratto un attimo su un altro tavolo dove era in corso una mano particolare. Mi ha colto di sorpresa il colore ocra dello sfondo. Ho pensato a un 200x. Poi ho realizzato che si trattava di qualcosa di ben più grosso quando ho visto un 3 seguito da molteplici 0. Lì per lì ho avuto una botta di adrenalina, ho urlato un ‘‘ e ho fatto dei respiri profondi per calmarmi e poter giocare al meglio.

Non ho adottato una strategia specifica o diversa da solito; non proprio. Ho sfruttato la comprensibile paura di mettere le chips al centro del piatto aggredendo molto più spesso, ma niente che non rientrasse nei canoni del buon senso pokeristico.

Non ho avuto grossi tentennamenti durante le mani; lo Spin è stato tutto sommato semplice a livello tecnico, tuttavia molto impegnativo per l’enorme pressione monetaria. In HU ho avuto, per un attimo, la strana sensazione che l’avrei vinto e da quel momento è stato tutto in discesa. Per mia fortuna ho visto anche delle buone carte, che non guastano mai“.

Fabrizio Falzei

Come utilizzerà i soldi vinti Fabrizio? “Innanzitutto torno a casa mia in Sardegna per festeggiare con i miei cari e appena possibile prenoto un biglietto per il Giappone, per percorrerlo in bicicletta da capo a coda. Ho questo desiderio da quando guardavo Dragon Ball da piccolino. Volevo incontrare Goku e Vegeta e diventare super sayan come gli eroi della serie. Devo ammettere che questo aspetto infantile non mi ha mai abbandonato! Ebbene sì, mi alleno ancora per diventare biondo a piacimento!

Al secondo posto, ho in programma di partecipare al circuito live più importante di tutti: le WSOP, ma di questo se ne parla il prossimo anno.

Prossimamente aprirò anche un canale su Twitch in cui io e gli altri miei compagni di questo viaggio racconteremo com’è la vita da giocatori professionisti, in tutte le sue sfaccettature“.

L’intervista a Fabrizio si chiude con un aneddoto: “Qualche giorno fa ho raccontato a un mio amico di aver perso in 14° posizione un torneo live, aggiudicandomi una premio magrissimo di 3.000 euro. Il mio amico mi ha risposto per tirarmi su il morale che da 3k a 300k è un attimo. Chissà che non sia tutto merito suo!“.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari