Monday, Dec. 17, 2018

Poker Online

Scritto da:

|

il 20 Giu 2018

|

 

Diego ‘di3gao’ Cascone sul Sunday Special: “Tra lavoro e famiglia non ho più tempo per vantarmi”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Diego ‘di3gao’ Cascone sul Sunday Special: “Tra lavoro e famiglia non ho più tempo per vantarmi”

Area

Vuoi approfondire?

Possiamo dire che l’ultimo Half Price Sunday Special ha consegnato diversi vincitori alle cronache pokeristiche, anche grazie al deal a 5 deciso al tavolo finale.

Vi abbiamo già raccontato in questi giorni le storie del vincitore Luca Sebastiani e del runner-up Antonio Galasso.

Ora è il turno del romano Diego ‘di3gao’ Cascone, che è piazzato terzo ma ha incassato più di tutti: 12.946 euro per l’esattezza.

Abbiamo contattato Diego chiedendogli di presentarsi prima di tutto a chi non lo conosce: “Ho 33 anni, sono di Roma e gioco dal 2011. Nel 2012 vinsi la classifica di Gioco Digitale dei tornei ottenendo una sponsorizzazione da 25.000€ da giocare live.

Oggi gioco circa quattro sessioni a settimana e non ho più molto tempo per vantarmi di un torneo o un risultato per vari motivi. In un mondo di mitomani ed esaltati probabilmente il mio è un bagno d’umiltà“.

Siamo comunque riusciti a farci raccontare parecchie cose da Diego, cominciando dal torneo che si è concluso lunedì sera: “Lo Special è andato abbastanza bene. Mi sono trovato strachipleader a ridosso del tavolo finale grazie a due cooler a favore. In uno ho vinto con A-A contro K-K a 10 left. L’altro non lo ricordo nemmeno. Arrivati a 5 left, i 3 corti hanno raddoppiato varie volte e abbiamo optato tutti per questo deal.

Peccato per il Sunday High Roller dove sono stato eliminato in 13esima posizione giocando male una mano con K-K. Stavo per fare una bella tripletta visto che domenica ho vinto anche il Sunday heads up.

Con questo risultato dovrei aver raggiunto i 200mila euro netti vinti online, circa 877mila lordi da quel che dice SharkScope, giocando mtt dal 2011 e omettendo qualche nick tipo MicroGame e Lottomatica dove non ho effettuato l’opt in per vederli”.

 

 

Diego commenta i propri risultati sbottonandosi sulla sua storia personale: “Ne vado fiero sicuramente (la maggior parte li ho vinti anni fa quando forse non ero in grado di capirne il valore) ma allo stesso tempo faccio autocritica perché di quei soldi avrò forse qualche migliaio di euro.

Ci ho cresciuto il mio primo figlio Mattia dopodiché le cose come grinder sono iniziate ad andare male dopo il secondo figlio. Non sono riuscito a conciliare la vita familiare con gli orari di un bambino piccolo a quella notturna del grinding. Come in tutte le cose della vita finché vanno bene tutto fila liscio, quando invece ti trovi a confrontarti con umori pessimi per le poche ore di sonno, con la poca stabilità che ti dà poter vincere molto un mese ma poco o niente quello dopo, in un ambito familiare le cose diventano complicate e difficili da giustificare.

Grazie a dio ho sempre avuto chi mi ha supportato ed aiutato, ma ovviamente avendo degli obblighi economici e di orari ho unito al gioco un lavoro vero. Anche questo è stato molto complicato perché nel 2013 distrussi GD vincendo solo quell’anno 80.000 euro. Il solo li andare a lavorare per 1.000 euro al mese e fare sessioni dove ne spendi un terzo è abbastanza alienante come cosa.

Mi sono trovato nella condizione di dovermi far stakare perché non riuscivo a gestire sessioni dove mi giocavo cifre non conformi alle regole familiari e sicuramente anche li ho commesso qualche errore di gestione economica con problemi che in parte sto ancora risolvendo e di cui non vado fiero.

Detto ciò, la mia sembra una storia triste ma non lo è. Questo gioco probabilmente mi ha salvato da molte situazioni ambigue che in passato ho avuto e mi ha dato la possibilità m passato di essere autonomo, di crescere un figlio che ora ha 12 anni a cui ho dato tutto. Quando leggo interviste di ragazzi che per uno shot online si autocelebrano mi viene da sorridere!

Credo che la vita sia come un domenicale di millemila partecipanti dove ti puoi trovare deep a inizio torneo per poi rimanere corto in late e magari shipparlo con una bella run nel finale“.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari