Tuesday, Oct. 23, 2018

Poker Online

Scritto da:

|

il 10 Ott 2018

|

 

Dati negativi a settembre per il poker online: -11% per i tornei e -18% per il cash

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Dati negativi a settembre per il poker online: -11% per i tornei e -18% per il cash

Area

Vuoi approfondire?

Supera i 69,6 milioni di euro la spesa per poker e casinò online a settembre. Il dato è in crescita del 10,5% rispetto allo stesso mese del 2017, come risulta ad Agipronews dai dati degli operatori. In nove mesi il totale è di 627,5 milioni (+20,2%).

Scomponendo la spesa per singoli prodotti, possiamo dire che sono sempre i casinò a trainare il settore. I casinò totalizzano a settembre una spesa di 58,7 milioni di euro secondo AGIMEG, in aumento del 16,8% rispetto ai 50,2 milioni di settembre 2017. La crescita sale al 26,7% analizzando i primi nove mesi dell’anno: 517,5 i milioni spesi nel 2018, contro i 408,4 del 2017.

La musica cambia, purtroppo, se analizziamo i numeri del nostro poker online… Per i tornei il dato è in negativo sia nell’ultimo mese (6,1 milioni, -11%) che da inizio anno (61 milioni). Il calo è più accentuato per il gioco cash a settembre (4,9 milioni, -18%), con flessione visibile anche nei nove mesi (49 milioni).

 

POKER A TORNEO

Mese in rosso, quello di settembre, per il poker a torneo made in Italy. I tornei hanno infatti segnato un calo dell’11%, registrando una spesa di 6,1 milioni di euro contro i circa 6,9 milioni spesi a settembre dello scorso anno. Complessivamente, da gennaio a settembre di quest’anno, la spesa per il poker a torneo è stata di poco superiore ai 61 milioni di euro, in calo dello 0,8% rispetto ai 61,5 milioni dei primi nove mesi del 2017.

Pokerstars si conferma al primo posto nella classifica di spesa per poker a torneo e skill games per il mese di settembre: la room è al 63,4% del totale, come risulta ad Agipronews da dati degli operatori. Secondo posto per Sisal (6,6%) con il podio completato da Snaitech (6,1%), mentre la top five comprende Lottomatica (5,6%) ed Eurobet (3,7%). Tra i primi dieci operatori Bgame (1,3%), Betpoint (1,2%), Bwin (1%), Betaland (0,9%) e Microgame (0,8%). Attenzione perché  mancano gli aggregati dei network iPoker e People’s.

 

 

POKER CASH GAME

Il calo è più evidente per il poker cash. A settembre questo segmento ha segnato una spesa di circa 4,9 milioni di euro, con un decremento del 18% rispetto agli oltre 5,9 milioni di settembre 2017. Nei primi nove mesi del 2018, il poker cash ha registrato una spesa totale di 49 milioni di euro, in calo del 5,8% rispetto ai circa 52 milioni dello stesso periodo dello scorso anno.

Pokerstars è leader di spesa per il poker cash anche a settembre, grazie al 40,4% del totale, come risulta ad Agipronews. Si conferma come prima inseguitrice Lottomatica (7,3%), dietro a Sks365 (6,7%), Sisal (6,5%) e Snaitech (6,1%). Alle spalle dei primi cinque ci sono Multigioco (3,9%) e 888 (3,2%), poi Eurobet (3%), Microgame (2,7%) e Betaland (2,5%) a chiudere la top ten. Anche qui mancano però gli aggregati principali.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari