Wednesday, Dec. 19, 2018

Strategia

Scritto da:

|

il 12 Ott 2018

|

 

Poker Strategy – L’overbet/call secondo Eugenio ‘Eugol93’ Sanchioni

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Poker Strategy – L’overbet/call secondo Eugenio ‘Eugol93’ Sanchioni

Area

Vuoi approfondire?

E’ una mossa sempre più frequente ai tavoli da poker.

L’overbet o overpot consiste in una puntata dall’importo maggiore rispetto al piatto. Talvolta può essere effettuata per estrarre massimo valore, altre volte per aumentare all’estremo la fold equity.

Piuttosto rara al flop, l’overbet, specie in posizione, è un’arma che viene utilizzata frequentemente tra turn (specie nel cash game) e soprattutto river.

In uno spot giocato pochi giorni fa al 50€ Sunday 6-max di PokerStars, Eugenio ‘Eugol93’ Sanchioni ha messo in atto con successo questa ‘fastidiosissima’ move.

L’action? Siamo a blinds 150/300, ante 40 e il buon Eugol gioca con uno stack da 9.492 gettoni. Dopo il fold generale, Sanchioni apre da bottone a 600 con A9. Chiama solamente un reg da big blind (stack 9.778).

Il flop recita 5KQ.

Big blind check/calla la bet 450 di Eugenio.

Il turn è un A che regala la top pair al fabrianese che opta per il check back.

Il river 6 appare come una blank assoluta.

Big blind checka ancora.

“A questo punto sono certo di avere tantissime volte la mano migliore. Avendo checkatoback turn, scelta dettata dal doppio blocker dei due flush, che mi permettono dunque di non ribettare, al river cerco di complicare la vita al mio avversario.”

Su pot da 2.490, Eugenio punta 3.150. Sorprendentemente, big blind decide di mettere in atto il check/raise all-in…

“Utilizzando questa size contro avversari spewy, possiamo indurli a tuffarsi. Avessi bettato tra 1/3 e 2/3 pot oppo avrebbe verosimilmente passato senza problemi. Dopo aver tenuto questa linea non riesco proprio a non chiamare: ho top pair…!”

Eugollino chiama e vince alla vista del 107 del suo avversario.

“E’ chiaro che le info su oppo sono importanti. Ma in questa dinamica l’overbet è sempre to call. Esistono casi in cui, overbettando, scoraggiamo bluff avversari: in base alla texture riusciremo a capire se è il caso di chiamare o passare, visto che non riusciamo proprio a credere ce la stiano combinando.”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari