Wednesday, Nov. 21, 2018

Poker Online

Scritto da:

|

il 6 Nov 2018

|

 

Francesco Bisconti esulta per lo shippo ICOOP e non solo: “Ho vinto 40.000€ in sei mesi su PokerStars”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Francesco Bisconti esulta per lo shippo ICOOP e non solo: “Ho vinto 40.000€ in sei mesi su PokerStars”

Area

Vuoi approfondire?

C’è un 26enne milanese che lo scorso weekend ha vinto 6.480 euro in un torneo ICOOP e ha l’account davvero caldo negli ultimi mesi…

Si tratta di Francesco ‘kekko9221’ Bisconti, un pro di MTT che grinda seriamente da appena un paio di anni ma con ottimi risultati recenti.

Sentite cosa ci racconta lui stesso. “Gioco da due anni solo tornei. Nel primo anno ho fatto un profit non esagerato, 10.000€ circa. In questo 2018 invece ho giocato tantissimo. Da maggio a questa parte il mio grafico segna 40.000€ di guadagni”.

Non male, vero? Ci siamo fatti spiegare meglio da Francesco tutta la sua storia lavorativa e pokeristica: “Ho studiato per due anni al liceo scientifico per poi passare a un corso professionale da parrucchiere. Ho lasciato perdere però anche quello. Ho lavorato un annetto in un magazzino delle poste.

Poi un giorno ho conosciuto Federico Piroddi di ritorno da un circolo della zona. Ci siamo tenuti in contatto e lui ha cominciato a stakarmi. Diciamo che osservandolo ho imparato le basi del gioco. Io giocavo troppo chiuso all’inizio. Per dire, foldavo J-Q suited da MP.

Da un ABI 15 ora sono arrivato a un ABI 40. La mia settimana è quella classica del torneista. Gioco dalla domenica al venerdì. Qualche volta il venerdì esco, il sabato quasi sempre. Prima grindavo tutto il giorno. Ora gioco solo la sera, altrimenti il mio cervello non è lucido nelle fasi decisive dei tornei“.

 

 

Torniamo all’evento ICOOP shippato da Francesco: “Quando ci sono queste serie di tornei non ci si può astenere. L’evento 26 sinceramente non me lo ricordo tanto, anche se è stato lo shippo più ricco fin qui della mia carriera.

Mi ricordo solo che il tavolo finale è filato via liscio fino a tre left, nonostante ci fossero alcuni bravi reg arrivati in fondo. A tre left ho fatto fuori un avversario con colore in una mano dove partivo al 30%. Lui apriva troppi colpi.

Volevo proporre un deal al runner-up ‘alexpala’ ma ho notato che aveva un paio di leak e li ho sfruttati in heads-up. Era chiaramente un giocatore occasionale ed è stato abbastanza facile batterlo“.

 

 

La vittoria non influisce troppo sul bankroll di Francesco che per ora continua sulla sua strada: “Domenica sera ero già schierato nuovamente alle ICOOP ma con scarsissimi risultati. Sono passato solo nel Challenge.

Comunque adoro gli MTT, anche se arrivo stanchissimo dopo le 3 di notte. Dovrei essere abituato ormai a certi orari, eppure delle volte arrivo in fondo alla sessione e non capisco più nulla. Ho provato a parlarne col mio coach ma lui non ha questi problemi.

Sarà che negli ultimi mesi ho grindato tantissimo. Per adesso ne è valsa la pena, ma vedremo in futuro. Fare il poker pro non è una cosa che si può mettere in curriculum, purtroppo. La mia famiglia inizialmente non era d’accordo con la mia scelta di grindare e ancora oggi non sono entusiasti degli orari notturni che faccio.

Ai tavoli dal vivo ho fatto qualche esperienza con Piroddi e altri, ma il live mi annoia e non sono molto portato. Peccato perché qualche trasferta in più vorrei farla. Comunque preferisco l’online”.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari