Tuesday, Dec. 18, 2018

Poker Online

Scritto da:

|

il 14 Nov 2018

|

 

Eugenio Peralta e il bis all’ICOOP da Dublino: “Speriamo di ingranare anche sul punto com”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Eugenio Peralta e il bis all’ICOOP da Dublino: “Speriamo di ingranare anche sul punto com”

Area

Vuoi approfondire?

Nelle scorse settimane tanti regular hanno detto la loro nei tornei ICOOP di PokerStars.

C’è un grinder in particolare, però, che ha rubato la scena a tutti negli ultimi giorni. In questo caso non parliamo di Alessio Traverso, vincitore del Main Event, ma di Eugenio ‘pera276’ Peralta.

Se avete seguito i nostri report giornalieri, saprete già che Peralta ha vinto gli eventi 56 e 65 nel giro di 48 ore o poco più! E gli haters della rete non l’hanno presa benissimo… Ci siamo allora fatti raccontare tutto su questa doppietta direttamente da Eugenio, che ora vive e grinda in Irlanda. Prima di tutto ci siamo fatti riassumere la sua storia pokeristica:

Innanzitutto grazie per avermi contattato. Per chi ancora non mi conoscesse, mi chiamo Eugenio Peralta, vengo da Piacenza e gioco a poker dal 2010. Ho capito fin da subito che la mia passione sarebbe diventata un lavoro vero e proprio. Negli anni ho avuto alti e bassi, come è normale. Ho sempre avuto desiderio di provare a confrontarmi con il ‘punto com’. Aspettavo uno shippo importante per fare questa cosa, visto che gente molto forte ha swingato decine di migliaia di euro a causa della varianza.

Con la mia ragazza abbiamo visto un po’ di posti prima di trasferirci. Malta non ci è piaciuta. L’Irlanda invece sì. La gente è più festaiole, non c’è bisogno di visti e ci sono poche tasse. Molto bene. Nel frattempo ci siamo fatti anche il cammino di Santiago e un po’ vacanze.

Da settembre siamo qua a Dublino. All’inizio ho avuto un po’ di difficoltà con il ‘punto com. Avevo giocato poco ed ero arrugginito. Inoltre le dinamiche ai tavoli sono diverse. Su consiglio amico mi sono visto allora qualche video di RaiseYourEdge. Dicono cose interessanti. Ho fatto così qualche correzione al mio gioco, soprattutto nei range preflop, nella difesa del big blind, delle 3bet… Insomma un po’ di cose“.

Ci possiamo attendere grandi cose da Eugenio, considerando che il suo grafico su PS.it segna quasi 150mila euro vinti in 34mila partite. Eccolo qua:

 

 

Ma torniamo alle ICOOP: “Devo dire che nei giorni scorsi la run avuto la sua parte. Ho vinto tutti i flip importanti da dentro o fuori. Ovviamente, altrimenti sarei uscito. Devo dire che ero molto confident. Il livello tecnico non era altissimo, un’occasione d’oro per fare soldi sul ‘punto it’. Avevo già deeprunnato altri tornei uscendo però sul più bello. Invece in questi due tornei tutto è andato bene fino alla fine. Ora ho qualche soldino in più per stare più tranquillo. Mi sono anche piazzato 7° nell’ultimo evento, il 6-Max. Speriamo adesso di ingranare sul ‘punto com’. Sto iniziando a grindarlo più seriamente. Vedremo. Voglio scalare i livelli.

Agli omini dico di studiare e continuare a informarsi. Io non avevo molti amici pokeristi e la cosa mi è mancata. Tutti i giorni adesso mi guardo i video gratis di gente che spiega mani. Alla fine i risultati arrivano ed è una bella soddisfazione. Bisogna smettere di lamentarsi e insultare in chat. È comunque un gioco. Non ha senso augurare il peggio alle persone per giocata che loro reputano sbagliata“.

Eugenio dedica anche un pensierino al live: “Questo weekend gioco live il Megastack di PS a Dublino con un Platinum Pass in palio. Non si sa mai, sognare non costa nulla. Avevo già vinto in passato un ticket per la PCA ma l’avevo cashato per le spese altissime.

Il live mi piace. Vorrei farne uno ogni due mesi almeno. Sono stato a Barcellona in aprile e ho fatto 9° a febbraio al Million di Nova Gorica. Mi piace vedere gente e amici in trasferta. Potrei fare un pensierino per Las Vegas magari l’anno prossimo, ancora non ci sono mai andato alle WSOP“.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari