Wednesday, Dec. 19, 2018

Strategia

Scritto da:

|

il 21 Nov 2018

|

 

Jonathan Little e la forza della second-barrell: “Qui ho fatto foldare full a oppo!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Jonathan Little e la forza della second-barrell: “Qui ho fatto foldare full a oppo!”

Area

Vuoi approfondire?

Sempre chiare, sempre interessanti. Le 235 clip sfornate su Youtube da Jonathan Little sono fonte alla quale non stanchiamo mai di abbeverarci.

Spesso e volentieri i concetti esposti dal coach americano sono poco più che basilari, ma per la maggior parte degli appassionati che legge queste pagine, nulla è mai scontato.

Nello spot preso selezionato quest’oggi, Little mette in evidenza la forza della second barrell, grazie anche a un turn perfetto su cui attuarla.

Torneo da 1.000$ di buy-in, early stage, blinds 75/150. Little apre a 400 da early position con 10J e uno stack da 30.000. Chiama solamente un ‘happy kid’ (ragazzino allegro) da big blind, che gioca con 7.000 chips.

Il flop recita 994.

Big blind check/calla la c-bet 400 di Little.

“Qui la c-bet è piuttosto scontata. Lo farei con una grandissima parte del mio range, indi per cui due overcard son più che sufficienti. Tantissime volte potrei aggiudicarmi il pot senza colpo ferire già in questa street! Inoltre con un 8, una Q o qualsiasi cuori migliorerei di tantissimo la mia equity.”

Il turn è un 9

“Questa è una carta che solitamente non vorresti vedere perché tutti gli A high, le pocket pair e i 4-x che hanno chiamato flop difficilmente folderanno. Eppure ci sono situazioni di gioco live in cui è fondamentale far valere la propria immagine. Il mio avversario è un ragazzino sicuramente abituato a giocare online e ai suoi occhi potrei apparire come un player tight che gioca una sorta di vecchia scuola. Questi avversari sono soliti fare move su texture particolarmente coordinate, ma in situazioni del genere, essendo costretti a check/callare all the way e incrociare le dita, preferiscono giocare in maniera più conservativa e optare per un exploit fold piuttosto che compromettere il loro torneo ‘al buio’! E non li biasimo…”

Per Little è dunque sufficiente puntare 1.000 chips per far mollare la presa al suo avversario:

“Ovviamente avrei effettuato questa puntata anche con tutto il mio range di value. Ed è per questo che oppo ha deciso di foldare un 4. Chiaramente, qualora non si fosse arreso, lo avremmo messo all-in su qualsiasi river! In questa situazione la second-barrell si è rivelata efficace perché penso di aver avuto una buona lettura sul mio avversario, e come lettura intendo ciò che lui potesse pensare di me. Se è convinto che non sia un player capace di bluffare su questa texture, devo farlo sempre.”

Pareri? Li aspettiamo su Facebook!

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari