Thursday, Apr. 17, 2014

Storie

Scritto da:

|

il 22 nov 2012

|

con 17 Like

La giornata tipo del grinder: meglio cash o MTT?

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

La giornata tipo del grinder: meglio cash o MTT?

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Con il cash game sono cambiate le abitudini di molti giocatori online: le poker room nostrane sono sempre più divise tra grinder di cash e grinder di tornei multitavolo che hanno stili di vita completamente differenti. Vediamo insieme di mettere a confronto le giornate tipo dei due tipi di giocatore.

CASH GRINDER

LA SVEGLIA: ORE 9

Il traffico mattutino nei tavoli di cash game seppur non elevato come quello serale è comunque sufficiente per un regular, che riesce a giocare anche ai livelli più alti, seppur con poca table selection. Per questo la sveglia alle 9 circa è un buon compromesso rispetto a un lavoro tradizionale che porterebbe comunque a orari più difficili.

PRIMA SESSIONE: ORE 10

Dopo un’abbondante colazione è tempo di iniziare il primo momento lavorativo della giornata. Una sessione breve di circa due ore o anche meno perché spesso preceduta da una giusta dose quotidiana di analisi della giornata precedente magari con l’ausilio del fondamentale Hold’em Manager 2.

LA PALESTRA: ORE 13

La possibilità di avere sessioni più brevi e orari più regolari consente al giocatore massivo di cash game di tenere ritmi e stili di vita più simili al resto degli italiani: la pausa pranzo sta diventando il momento ideale nel quale poter andare in palestra per un po’ di sana attività fisica in modo da ricaricare le pile, tenersi in forma e, perché no, conoscere gente nuova.

SECONDA SESSIONE: ORE 15/16

Nel pomeriggio è possibile inserire un secondo intervallo di lavoro più lungo di quello mattutino dove poter recuperare l’analisi del proprio gioco, se non si è avuto il tempo di farla al mattino. Anche qui il traffico è sufficiente e spesso è formato anche da quei giocatori che affiancano ai tornei alcuni tavoli di cash game e saranno obbligatoriamente poco attenti alle dinamiche di giuoco.

LO SVAGO: ORE 18

Prima della più importante sessione lavorativa della giornata uscire per un aperitivo con qualche amico potrebbe essere un buon modo per staccare completamente la spina dal mondo poker in modo da arrivare più freschi ai tavoli. Ovviamente è fondamentale non farsi prendere la mano ed essere in grado di riconcentrarsi facilmente.

TERZA SESSIONE: ORE 21

La serata, come da sempre ogni grinder sa, è il momento più importante per l’attività imprenditoriale pokeristica. La novità è che la durata della sessione sarà comunque limitata a circa due o tre ore nelle quali poter trarre il massimo profitto. E’ così possibile a mezzanotte circa uscire per una serata con gli amici o andare a riposare pronti per un nuovo giorno di lavoro.

IL GIORNO LIBERO

La bellezza di essere un grinder di cash game è che il giorno libero può variare da persona a persona: per coloro che amano il calcio non è più obbligatorio grindare di domenica, chi vuole fare un weekend via non avrà il problema di aver perso due fondamentali giornate di lavoro ma potrà recuperare nella settimana successiva magari incastrando una quarta sessione giornaliera. La libertà è massima e per questo sarà ancora più fondamentale: un buon metodo potrebbe essere quello di fissare un numero settimanale di sessioni da svolgere in modo da effettuare sempre una buona mole di ore lavorate.

TOURNAMENT GRINDER

LA SVEGLIA: ORE 12

Qualsiasi persona che vuole dormire un numero di ore vicino alle canoniche otto sarà gioco forza obbligata a svegliarsi verso mezzogiorno visto che la giornata lavorativa precedente sarà terminata attorno alle quattro/cinque del mattino. Oltre alla vita sociale ne risente anche la nostra vita alimentare poiché inizieremo la giornata mischiando il pranzo con la colazione in modo non sano.

PRIMA SESSIONE: ORE 15

I tornei pomeridiani possono essere molto profittevoli ma anche lunghi e stancanti. Per questo spesso la prima sessione non sarà dedicata al gioco vero e proprio quanto più allo studio e all’analisi della giornata precedente. Prender parte sia alle partite del pomeriggio che a quelle serali rischia di tenerci davanti al computer per qualcosa come 14 ore consecutive e fatto a lungo ciò può provocare parecchi problemi alla nostra salute.

LA CENA (O LO SVAGO O LA PALESTRA): ORE 19

Diviene fondamentale visto la serata che ci attende cenare molto presto in modo da non dover mangiare davanti al computer. Spesso però ciò contrasta con un pranzo magari svolto attorno alle 14 o con un momento di svago, come un aperitivo fatto con gli amici o il voler andare in palestra. Per questo il grinder di tornei è ancora una volta minacciato da uno stile di vita alquanto irregolare e sarà forzato a fare scelte tra due o più cose egualmente importanti.

SECONDA SESSIONE: ORE 20.30

Inutile dire che questo è il momento clou della giornata: il profitto viene da quanto si starà ai tavoli e vista l’elevata varianza ci saranno giorni in cui alle due di notte non si avranno più partite da svolgere mentre ci saranno giorni (fortunati) che termineranno alle cinque. Comunque sia per circa otto ore bisognerà rimanere super concentrati pronti a guadagnare ogni singola possibilità di expected value.

IL GIORNO LIBERO

E’ praticamente obbligato: il venerdì e il sabato sono i giorni in cui i tornei sono meno profittevoli per questo ogni grinder dovrà ritagliare i propri spazi personali all’interno di uno di questi due. Assolutamente off limits sono la domenica e il lunedì, troppo importanti per il lavoro, ma anche martedì e giovedì sono due serate molto profittevoli. Tutto ciò è parecchio limitante soprattutto nei rapporti con le altre persone che spesso non capiscono le logiche del tournament grinding.

Articolo pubblicato su Poker Sportivo: il magazine del Poker ogni mese in edicola. Abbonati subito!



ps-ipad

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

TI PIACE IL POKER?
Clicca su Mi Piace e diventa fan della più grande community italiana!

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari