Wednesday, Nov. 21, 2018

Poker Live

Scritto da:

|

il 7 Nov 2018

|

 

Omaha insanity – All-in preflop a 4 con Tony G che da ultimo… Non può non gamblare!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Omaha insanity – All-in preflop a 4 con Tony G che da ultimo… Non può non gamblare!

Area

Vuoi approfondire?

Che il Texas Hold’em sia la variante televisivamente più amata, con largo distacco sulle altre, è cosa nota.

Ma in questo 2018 al King’s Casinò di Rozvadov se ne sono viste di ogni. E i tavoli cash non sono assolutamente rimasti confinati alle 2 carte. Una serie di sessioni griffate PartyPoker ha infatti messo alla prova alcuni ‘gambler di professione’ in tavoli high stakes di Pot Limit Omaha.

E l’action non è certo latitata…

In uno dei tanti divertenti spot andati in scena, uno dei più curiosi si è sviluppato in un tavolo che vedeva protagonisti, tra gli altri, anche Sam Trickett e Viktor Blom.

I blinds sono 50/100€, ma sono ovviamente permessi straddle e over [contro straddle, ndr.], puntualmente piazzati a 200 e 400€.

John, svedese su cui abbiamo poche info, apre a 1.500€ da cutoff con AAQ7. Jan-Peter Jachtmann tribetta a 5.400 da bottone con AAK8. La parola arriva dunque a Rob Yong, proprietario del casinò ‘Dusk Till Dawn’ di Nottingham, dove si sono giocate partite private ancora più alte, ‘potta’ a 18.500€ con KK102. Lo straddle è il mitico Tony G che dopo aver spillato Q10J8 cold-calla la puntata di Yong. Viktor Blom passa e l’action torna a John che non ci pensa un istante prima di annunciare l’all-in per 31.500€. Jachtmann snappa per i suoi 19.500€ totali… E a questo punto l’effetto domino è inevitabile: nonostante abbia una starting hand davvero terribile, Yong va a sua volta all-in!

E a questo punto, nemmeno a dirlo, cosa avrà fatto il buon Tony G? Call per 82.500€ totali! Yong gioca infatti con un monster stack da 400.000€…

Si va dunque allo showdown preflop, avvenimento piuttosto raro in un tavolo di Pot Limit Omaha. E alle carte la scelta di Tony G pare tutt’altro che sbagliata: il lituano ha infatti il 32% di possibilità di aggiudicarsi il colpo, più di chiunque altro!

Il flop 496 non regala alcun brivido, ma il J turn regala speranza a tutti.

Il river è un 8 che regala il sidepot da 101.000€ a John, che ha chiuso flush con le altre due carte…

Alla fine può sorridere anche il buon Tony G, che si aggiudica 78.900€ (fa praticamente pari) battendo Yong grazie ad una scala centrata river.

Ragazzi, ve lo diciamo, questo gioco non è adatto ai deboli di cuore! 😀

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari