Thursday, Oct. 23, 2014

Strategia

Scritto da:

|

il 18 apr 2011

|

con 4 Like

Con quali mani rilanciare preflop negli Heads up?

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Con quali mani rilanciare preflop negli Heads up?

Area

Vuoi approfondire?

Questa è la classica domanda dei novizi in tema di Head Up: l’imprevedibilità è una delle armi vincenti di un giocatore di questa tipologia di Sit e teoricamente possiamo cominciare aprendo il 100% da Bottone e vedere in che modo il nostro avversario si comporta.

Alcuni giocatori preferiscono aprire l’ 85-90% da Bottone rendendo di fatto più difficile all’ avversario la lettura delle nostre mani e dovremmo ridurre i rilanci da bottone se il nostro avversario comincia a 3-bettare spesso o se non folda facilmente ed è generalmente iper-aggressivo da fuori posizione.

In questi casi aprire wide è profittevole nel solo caso in cui abbiamo notevoli abilità post-flop, in caso contrario è bene renderci la partita più facile riducendo le aperture dal Bottone al 60-70%; alcuni dei migliori giocatori consigliano, soprattutto ai giocatori alle prime armi, di seguire uno schema prefissato per l’importo del rilancio pre-flop.

Di fondamentale importanza è considerare il nostro Stack effettivo al momento del rilancio pre-flop: non dovremmo aprire 3x con troppa superficialità in quanto saremmo troppo esposti alle 3-bet in bluff da parte degli avversari più esperti.

Lo scherma da seguire è il seguente:

  • Rilanciare 3x con 75-51 BBs
  • Rilanciare 2,5x con 50-31 BBs
  • Rilanciare 2x con 30-13 BBs

Con uno Stack < 13 BBs molti giocatori cominciano a giocare in modalità push/fold seguendo il SAGE o la Tavola dell’ Equilibrio di Nash come guida.

Alcuni giocatori raramente limpano, limitandosi o rilanciare o foldare pre-flop; altri invece limpano tutto ciò che non rilanciano, finchè l’avversario non comincia ad attaccare i Limp: generalmente consiglio di non Limpare finchè il nostro Stack è minore ai 23 BBs,poi possiamo cominciare a farlo mixando trash hand e mani forti.

Al contrario dovremmo cominciare giocando molto chiusi da OOP. Possiamo chiamare i mini-raise con un range leggermente più wide,rispetto a quello con cui chiameremo i 3x e i 4x, ma sicuramente la cosa migliori è giocare meno piatti possibili da OOP. Dovremmo giocare solo mani che possono floppare bene,dove entrambe le carte posso formare una coppia decente,in questo caso quindi sarebbe meglio giocare con K9s che giocare con A2o.

Prestiamo attenzione a quante volte il nostro avversario rilancia da posizione: evitiamo, quindi, di chiamare un avversario Tight con mani che potrebbero essere dominate.

Dobbiamo capire quindi, infine, che il nostro gioco OOP è strettamente connesso al modo di giocare del nostro avversario: alcuni ci daranno una carta gratis quando mancano il Flop, altri, al contrario,vanno in c-bet nel 100% dei casi; se l’avversario limpa il nostro BB, evitiamo di rilanciare wide,almeno fino a quando non avremmo informazioni precise sull’avversario. Il consiglio è quindi di rilanciare inizialmente i limp solo con 88+,QJs,KT+,AT+, mentre con il resto delle mani dovremmo vedere il flop gratis.

Tradotto da: Raffaele Cappiello

Testo Originale: 2+2 Forum

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari