Tuesday, Aug. 14, 2018

Poker Live

Scritto da:

|

il 18 Mag 2018

|

 

Confrontare i range prima di un bluff catch: l’analisi di Dominik Nitsche

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Confrontare i range prima di un bluff catch: l’analisi di Dominik Nitsche

Area

Vuoi approfondire?

Bluff catch, gioia e dolore del nostro amato Texas Hold’em.

Ne sa qualcosa Dominik Nitsche, ambasciatore di 888poker, che di avversari in bluff ne ha pizzicati davvero tanti.

Talvolta però anche i migliori possono incappare nelle difficoltà di uno spot indecifrabile, soprattutto se a controbattere c’è un player altrettanto scaltro e preparato come Christoph Vogelsang.

La mano che vi proponiamo oggi, giocata durante il 100.000€ Super High Roller dell’EPT di Monte-Carlo e successivamente analizzata ai microfoni di PokerNews proprio dal campione tedesco, è un vero e proprio schema esemplificativo.

Scopriamone immediatamente l’action!

 

Preflop

Blinds 5.000/10.000, stack effettivo di 100 BB.

Christoph Vogelsang apre da CO, flatta Dominik Nitsche da BTN con KQ off (senza cuori), folda Nick Petrangelo da SB, flatta anche Ali Reza Fatehi da BB.

Ho pensato che il range di apertura di Christoph dal CO fosse abbastanza ampio, circa il 38-40% delle mani. Ciò include qualsiasi Ax o Kx, Q4+, J5+ e altri suited connectors, volendo approssimare. Con una combo come KQo posso sia chiamare che 3bettare; questa volta ho scelto la via del flat anche per la presenza del giocatore ricreativo (Ali) sul big blind.”

Flop

Il flop recita Q J 4 – Ali checka, Christoph cbetta 40% pot, chiama Dominik, folda BB.

“Bella move di Christoph. Personalmente tenderei a checkare questo flop molto spesso, considerando che il mio range da BTN include molte broadway e hitta bene su questo board. Penso che CO stia bettando mani come T9 o AT a cuori, AA, KK, QJ, 98 o Q4. Sono felice di chiamare la cbet di Christoph e di vedere il fold di Ali.”

Turn

Il turn è un 9 – Christoph betta nuovamente 60% pot, chiama ancora Dominik.

“Ho callato al flop pensando già alle street successive. In questo caso particolare, sto pensando alle mani con cui Christoph potrebbe bluffare; tante se ricordiamo che il mio KQ non contiene cuori. Il 9 di fiori è una carta interessante che forse aiuta più me. Le combo di scala di CO ora sono T8 e KT (che blockero), e un T river potrebbe eliminare qualsiasi dubbio: posso chiamare sicuramente una puntata del 60% in questo caso.”

River

Al river scende un 4 – Christoph betta 1.5x pot, Dominik calla per la terza volta!

“Mi piace molto la size utilizzata dal mio avversario: Christoph è consapevole di poter essere l’unico giocatore nel colpo ad avere JJ, QQ o Q4. Inoltre, sa che il mio range di value è verosimilmente cappato su KT e 44, uniche combinazioni safe qui al river. In altre parole, è molto difficile per me affrontare questa overbet, ma è pur vero che CO sa interpretare allo stesso modo lo spot e potrebbe bluffare. La questione si risolve scegliendo dei buoni bluff catchers e sicuramente KQ è uno di questi! Call.”

Showdown

Christoph non stava bluffando! CO si aggiudica il piatto con Q4’s, full house.


 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari