Saturday, Apr. 29, 2017

Strategia

Scritto da:

|

il 29 Mar 2012

|

con Like

Come bilanciare il tempo tra università e grinding?

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Come bilanciare il tempo tra università e grinding?

Area

Argomenti correlati

Dai forum americani, arriva  questo interessantissimo post di un ragazzo che spiega il modo migliore per “mixare” il tempo da dedicare alla “real life”, nella fattispecie si rivolge agli studenti universitari, con il gioco del poker. Godetevi i consigli di “Buby2132”, giovane studente-grinder, su come amministrare al meglio il vostro tempo tra cattedre e tavoli da gioco.

“Prima di tutto, sono sicuro che chi sta leggendo questo post, sta studiando all’università o ha già completato il suo corso di studi…Se non fosse così cercherò brevemente di spiegarvi come la penso su questi argomenti. L’università, è un percorso molto difficile e irto di ostacoli a cui bisogna dedicare un sacco di tempo per migliorare e migliorarsi, esattamente come nel poker, bisogna cercare di evolvere sempre il proprio gioco. Qual’è il modo migliore per gestire entrambe le cose senza subire stress?”

1 – Gestione del tempo

Tenete un diario o un pezzo di carta dove scrivere quanto tempo volete dedicare sia all’università che al poker. Prendetevi il tempo necessario per fare entrambe le cose, tentando di essere maggiormente inclini allo studio.

2 – Non è così facile…
Non sarà così semplice dire: “Ok, passerò 3 ore a studiare per l’università poi giocherò a poker.”L’università deve avere comunque la priorità nella vostra testa. Se bisogna studiare o preparare qualche esame il poker può aspettare. Non so esattamente in che modo potete mixare al meglio le due cose, comunque in linea di massima calcolate il tempo con un rapporto di 3-1 a favore dell’università.
3 – Siate Attivi
Specialmente se siete dei sedentari, uscire fuori, andare a correre o fare in generale attività sportiva vi aiuterà a sentirvi meglio (sopratutto farà piacere alle persone del sesso opposto). Inoltre, fare attività fisica vi aiuterà ad essere più concentrati sia sullo studio che sul gioco. Datevi degli obbiettivi, e una volta raggiunti datevene degli altri, il che renderà le cose come se fosse una sfida.
4 – Siate Sociali
Uscite con i vostri amici, incontratene di nuovi, chiaccherate andate a ballare, bevete (sempre con moderazione)…dopo di che fatelo ancora. Tutto questo divertimento vi aiuterà a far passare in secondo piano una bad beat o un esame andato male.
5 – Non rimandare a domani ciò che potresti fare oggi
Comprendere la vostra materia è cruciale. Troppi studenti, iniziano a studiare solo pochi giorni prima di un esame, rendendo la loro prestazione, il giorno dell’esame, imbarazzante. Questo è male. Come quando siete seduti ai tavoli da gioco, dovete osservare ogni dettaglio dei vostri avversari per migliorare il vostro gioco in funzione di essi, così cercate di trovare i vostri “leak universitari” per cercare di non ripeterli la volta successiva.
6 – Scegliete Saggiamente con chi discutere di poker
Sapere con chi si può parlare di poker è un fattore importante. Non parlate di poker a chiunque incontriate per la strada, anche perchè spesso, a chi non gioca a poker non importa nulla dei vostri colpi scoppiati e sopratutto non vogliono comprenderlo. Per risolvere il problema vi consiglio di parlare della materia solo ad alcune persone prescelte.
7 – Amici del Poker
Per continuare con il punto 6, procuratevi skype, aggiungete nuove persone che scrivono nei forum e parlate con loro. Fate in modo di parlare dell’argomento solo con chi si interessa davvero dell’argomento texas hold’em.
8 – Dipendenza
Se vi trovate a pensare a qualche mano mentre state studiando o lavorando, il mio consiglio è di allontanarsi dai tavoli per un breve periodo. Ricordate che anche quando finirete il vostro corso di laurea il poker sarà ancora lì ad aspettarvi. L’università è la garanzia di avere un lavoro sicuro in futuro, per cui se vi sta balenando in testa l’idea di diventare un poker pro, fate un passo indietro e calcolate le priorità.
9 – Disciplina
Siate ferrei nelle decisioni, non lasciate che sia il poker a dirvi quando andare o quando non andare a lezione. L’università sempre prima di tutto, a meno che non siate talmente skillati e rollati da permettervi difare del poker una professione. Ma ben poche persone ce la fanno, se state grindando e non state vincendo grandi cifre, state a scuola!
10 – Consiglio aggiuntivo
Sono sicuro di aver dimenticato di inserire un sacco di consigli. All’inizio avevo programmato ed iniziato a scrivere un lungo articolo, ma in qualche modo il mio hard disk ha deciso di cancellare tutto, così ho scritto questi punti di fretta. L’università è più dura di quanto si pensi. Per cui STUDIATE!

 

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari