Saturday, Aug. 23, 2014

Strategia

Scritto da:

|

il 11 set 2012

|

con 30 Like

Zoom Poker – Il fast fold serve davvero?

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Zoom Poker – Il fast fold serve davvero?

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Una delle novità introdotte dallo zoom poker è, senza ombra di dubbio, il “fast fold”. Premendo tale pulsante, il software ci trasporterà istantaneamente su un altro tavolo, senza bisogno di aspettare il nostro turno per foldare la nostra mano. Ma cosa vedranno i nostri avversari?

Apparentemente non cambierà nulla. Noi abbandoneremo il tavolo, ma appariremo ancora seduti al nostro posto fino a quando non verrà il nostro turno, momento in cui le carte ci verranno foldate istantaneamente. Tuttavia, se abuseremo di tale opzione, alcuni avversari molto attenti noteranno questo atteggiamento e potranno prendere dei provvedimenti molto vantaggiosi per loro.

Facciamo un esempio: riceviamo XX nel BB e decidiamo di foldare. Premiamo Fast Fold e via su un altro tavolo. Diciamo che questa scena si ripeta molto di frequente, magari addirittura il 90% delle volte. Il regular PaoloRossi comincia ad accorgersi che ogni volta che siamo nel Big Blind le nostre carte vengono foldate in maniera molto rapida -> probabilmente stiamo “fast-foldando”.

A questo punto ogni volta che ne avrà la possibilità tenterà di rubare il nostro buio, e non sto parlando di mani marginali come 97off, ma addirittura di trash completa come 83off!

Cosa influirà nella sua decisione? Sicuramente non il nostro atteggiamento, bensi fattori come la sua posizione al tavolo (probabilmente attaccherà con il 100% delle mani da BTN), la % di fold del giocatore dallo SB e, se si trova sul CO, lo stile del giocatore su BTN. Ovviamente, il suo “dream scenario” sarebbe avere un giocatore nitty sul BTN (un 16/13 ad esempio) e un TAG sullo SB (tipo 20/17).

Il problema è che le posizioni potrebbero essere diverse, ma gli stessi giocatori potrebbero rappresentare comunque un’ottima opportunità di steal per PaoloRossi. Se abbiamo un gioco molto chiuso e “FastFoldiamo” da qualsiasi posizione, un reg aggressivo potrebbe trattare il suo CO con molta più aggressività se ci vede sul BTN, privandoci di un grosso vantaggio di posizione e della possibilità di stealare i blinds anche quando avremo una mano sufficientemente forte per farlo, ma non per chiamare un rilancio del CO.

Morale della storia? Non abusate del Fast Fold. Come spesso accade nel poker, ripetere la stessa azione troppo di frequente diventa presto una debolezza che gli avversari più attenti possono sfruttare a nostro svantaggio. Il mio consiglio è continuare ad utilizzarlo quando avete della trash completa che non giochereste mai (73o, 92s, T4o etc), utilizzarlo il 70% delle volte quando avete una mano al di sotto del marginale, ma con del potenziale (J5 suited, ad esempio) e il 50% quando abbiamo una mano marginale (98off da BTN).

Come stabilire tale frequenza? Lasciatevi guidare da altri fattori, come la vostra posizione al tavolo ad esempio, e metteteci anche un po’ di “casualità”. Se siete i primi a non sapere cosa succederà al vostro turno, immaginate la preoccupazione dei vostri avversari quando agiranno prima di voi!

Il Robo – Coach Italiapokergrinder

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari