Poker Live

Scritto da:

|

il 21 giu 2012

|

con 8 Like

WSOP 2012 – Alex “Il Doge” Longobardi al final table dell’evento 36!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

WSOP 2012 – Alex “Il Doge” Longobardi al final table dell’evento 36!

Area

Vuoi approfondire?

L’heads up al WPT, il final table all’IPT e ora questo sogno che si realizza“.
Alex Longobardi non ci vuole quasi credere: alle 21 e 45 ora di Las Vegas batte in heads up uno dei più forti giocatori del mondo; stiamo parlando di Mickey Petersen aka “Mement_Mori”.

Ma andiamo con calma.
Ieri “il Doge” si iscrive al 3k shootout, un torneo fatto di tanti sit&go. Il vincitore di ciascun tavolo approda al tavolo successivo.

Per Longobardi il gioco la pratica si chiude doppo 4 ore di sofferenza. Ma passa il turno.
Nel frattempo incontriamo per i corridoi Ale Pastura e Massimo “MaxShark” Mosele che se la ridono della grossa: “Sai cosa Enrico? Mi sa che stavolta abbiamo scommesso sul cavallino giusto“.

Il pomeriggio di Longobardi segna l’ingresso al secondo tavolo, quello che, in caso di vittoria, lo proietterà al final table.
Non è dei più agevoli visto che sbarrargli la strada ci sono due mostri sacri del poker contemporaneo:

- il primo è Ryan d’Angelo conosciuto online come “G0lfa“, uno che in poco tempo è riuscito a collezionare 3 braccialetti WCOOP, i mondiali dell’online ma ancora non si è ancora imposto “seriamente” nel mondo live.

- l’altro è Mickey Petersen che con nome e cognome ha firmato di recente la vittoria all’EPT di Copenaghen, mentre con il nickname di Mement_Mori è uno dei più conosciuti torneisti online del mondo dove ha collezionato milioni di dollari.

Nemmeno a farlo apposta, rimangono in tre: il Doge, Mement_Mori e G0lfa.

Il destino di quest’ultimo è segnato da un coinflip che sa di cooler in un momento come questo: JJ per il canadese, AK per il pro di Castellamare di Stabia. Un incredibile K al river fa esplodere la platea e la gioia di Longobardi.
Ora la differenza con le fiches di Petersen è di 4:1.
Ma il danese recupera passo dopo passo.
Con un mano fortunosa in cui pusha 78, il Doge decide di chiamarlo con QT. Un dieci al flop fa esultare il pubblico, ma sono in pochi a essersi accorti dei 4/5 di scala e puntualmente, al turn, Mement_Mori trova la via del raddoppio.

Ma Longobardi non cede di un attimo e la mano della vittoria arriva poco dopo: coppia di sette per il napoletano, KJ per Petersen: board liscio e Longobardi è final table. Se la vedrà, domani, con gli altri nove tra i quali ci sono Antonio Esfandiari e Roberto Romanello!

1 Antonio Esfandiari 547,000
2 Joe Tehan 529,000
3 Jeremiah Fitzpatrick 539,000
4 Athanasios Polychronopoulos 528,000
5 Alessandro Longobardi 512,000
6 Jonathan Lane 509,000
7 Sardor Gaziev 527,000
8 Craig Mccorkell 539,000
9 Roberto Romanello 530,000
10 Thiago Nishijima 510,000

Sisal Poker ti offre fino a 1.000 € di bonus benvenuto, più 10 € in regalo al primo deposito.

Non farti scappare questi 1.010 € di bonus: scopri come ottenerli!

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari