Poker Live

Scritto da:

|

il 7 lug 2012

|

con 5 Like

WSOP 2012 – Alioto out dall’ultima variante. Il Team Sisal si prepara al Main Event

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

WSOP 2012 – Alioto out dall’ultima variante. Il Team Sisal si prepara al Main Event

Area

Vuoi approfondire?

Fari accesi soltanto su Dario Alioto oggi a Las Vegas. Con Cristiano Guerra fuori dal 1.000 già da ieri e Lepore e Pegoretti a riposo, è il capitano del Team Sisal l’ultimo a lottare prima della grande di sfida di domani: l’inizio del main Event.

Il 10k 2-7 Draw Lowball immaginatelo come un torneo di classico 5 carte all’italiana, dove è consentito solo un cambio di carta e dove vince sempre il punto più basso, da due a sette appunto.

Bastava guardare il tabellone per comprendere realmente di che tipo di torneo stiamo parlando: 100 iscritti con il Gotha del poker mondiale. E quando parliamo di Gotha intendiamo Ivey, Hellmuth, Johnny Chan – unica sua comparsata a queste World Series of Poker, Monnette, Negreanu e Lindgren ma potremo andare avanti, recitando nomi di campioni come fosse uno scioglilingua.

Mi è capitato un tavolo facile “ – confessa Dario – “l’unico problema poteva essere Monnette ma avevo totalmente posizione su di lui e non mi ha creato nessun problema se non ovviamente il problema peggiore di tutti ovvero la quantità di situazioni sfortunate che mi sono capitate con lui.

Ho passato l’intero day1 a regalargli fiches in situazioni che si giocavano da sole, solo che lui aveva un punto leggermente migliore”.

Verso metà giornata però Dario troverà il raddoppio proprio contro Monnette.

Dario si presenta al day2 in una situazione non facilissima, ma nemmeno impossibile: “Inizio con 30 bui con 32 mila ad average 50mila e ho ancora margine di manovra”.

Al tavolo prima con Lindgren, a cui riesce a strappare un buon piatto, comincia a scendere progressivamente fino a un allin chiamato da Negreanu e Habib; il pro canadese ha la meglio e il capitano di Sisal deve uscire prematuramente dal torneo, lanciando Negreanu proprio verso la temporanea chipleading che lo ha portato in zona ITM, dopo aver ottenuto 125.000 dollari da uno sconosciuto… come runna!

Le telecamere principali si spengono su Alioto ma si accendono sugli altri componenti del team Sisal. Prima i veterani con Galb che è al suo quarto main event e che ormai non ricorda nemmeno più eventuali “sindromi da prima volta”, passando per Crisbus che invece ammette “il Main azzera tutto, è come farlo sempre per la prima volta”. Galb ha scelto di giocare il day 1B di domenica: facciamoci raccontare il perché.

Dopo i veterani il novizio Andrea Carini: “Mi sono iscritto al day1a ed è in assoluto il mio primo Main Event, ovviamente sono emozionato, ma più che emozionato sono curiosissimo dei tavoli che troverò. In caso di tavolo con poca esperienza mi sa che mi conviene accelerare con l’aggressività e approfittarne per chiudere bene il day1, in un tavolo tosto invece mi toccherà frenare ma senza mai farmi mettere i piedi in testa”.

Nessuno dei tre si sta particolarmente preparando all’evento: “l’unico modo per prepararsi ai tornei è quando esci” – racconta Crisbus – “ragionando suoi tuoi errori e su dove eventualmente hai perso valore, ed è l’unica cosa conta”.

Sisal Poker ti offre fino a 1.000 € di bonus benvenuto, più 10 € in regalo al primo deposito.

Non farti scappare questi 1.010 € di bonus: scopri come ottenerli!

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

TI PIACE IL POKER?
Clicca su Mi Piace e diventa fan della più grande community italiana!

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari