Thursday, Sep. 18, 2014

Poker Live

Scritto da:

|

il 2 set 2012

|

con 12 Like

IPT di Campione Day2 – Zeng Zhiping in vetta, inseguono Compagno e Castelluccio

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

IPT di Campione Day2 – Zeng Zhiping in vetta, inseguono Compagno e Castelluccio

Area

Vuoi approfondire?

Il Day2 di questo IPT di Campione è stato come previsto la giornata delle grandi svolte, degli avvicendamenti in vetta, dei ribaltoni, degli scoppi, del panico da terremoto, di un grande Castelluccio, di uno strepitoso Compagno, dell’ennesimo ITM di Maxshark, di un Fabretti che lotta in top ten. Di qualche piccola (o grande) delusione, come chi ha dovuto abbandonare il torneo senza premio, di un Simone Raccis che non trova carte e fortuna nonostante il secondo posto in partenza, dei grandi “swing” di Mario Adinolfi, o della mano che condanna Carlo Rusconi all’uscita.

Lo scoppio della bolla avvenuto praticamente nell’ultimo livello di gioco, segna il definitivo confine tra chi sorride e chi piange, tra i 30 rimasti in corsa (dei 131 in partenza) che potranno continuare a sperare di aggiudicarsi i 170.000 Franchi di prima moneta e chi invece dovrà cominciare a pensare al prossimo torneo.  Ma andiamo per ordine perchè tante sono state le fasi di questa giornata e tanti i protagonisti in scena.

Se dobbiamo segnare un nome per tutta la prima parte di oggi, quel nome sarebbe certamente Mario Adinolfi. Che partisse chipleader ad inizio giornata era fatto noto, che dopo un livello avesse già le chips per essere leader anche al Day3 forse non se lo aspettavano in molti. Eppure la partenza di Marione è fulminante. Prima sfonda il muro delle 300.000 chips con un “colpo” che gli costa anche un giro di penalità (ma che gli consente di portare a casa il monster pot). Non basta, perchè passa appena un giro e anche il limite delle 400.000 è sfondato. Allin a tre e chi si avvantaggia è proprio lui.

Ma il buon Marione, regala ancora spettacolo (nel bene e nel male), e se qualcuno fosse andato via tornando il livello prima della bolla lo avrebbe visto con davanti appena 60k. Niente di grave, non si perde il sorriso e anzi riesce poi a risalire e finire intorno alle 200k chips.

Ma nei miei ricordi di giornata ci sono anche altri nomi, altri momenti che rimangono impressi indelebili (almeno fino a domani).

Il periodo “buio” di Adinolfi coincide con l’esplosione (in chips e in gioco) di Sergio Castelluccio (che come sempre macina gioco e mani da vero campione) del quale sarebbe impossibile riportare per intero i colpi, ma che ci ha letteralmente impressionato quando con una “Bottom Pair” realizza probabilmente l’ “Hero Call” di giornata.  Davanti a lui chiude però Paolo Compagno, che cerca di svolgere lo stesso compito nel rispettivo tavolo, dominandolo dall’inizio alla fine e chiudendo di un soffio in seconda posizione.

Che chiuda primo il cinese Zeng Zhiping è una notizia che farà sorridere probabilmente soltanto la folta comunità presente in Italia, mentre avranno molto più seguito la bella prestaziona di Iacopo Brandi, che oltre ad un buon poker pesca anche il river dei sogni che aiuta per entrare in top ten per la (poca) gioia di Alessandro Minasi uscito proprio in quel colpo, e  quella di PierPaolo Fabretti. Il pro di Stars non può certo dire di non aver sudato le fatidiche sette camicie per mettere via il suo capitale, alla fine certamente meritato per quanto espresso in questi giorni.

Un plauso, grandissimo, per Massimo “Maxshark” Mosele che piazza la sua ennesima bandierina in un evento importante. Un ITM raggiunto per lui con il solito mix di scelte azzeccate (foldare al momento giusto può essere una skill), e di quel pizzico di fortuna che come abbiamo sempre ricordato è essenziale per tutti. Un altro plauso per Carla Solinas, che aggrappata al torneo per buona parte della giornata trova due volte il raddoppio contro Adinolfi che la tiene in gara, e per Manlio Iemina, partito (e restato) short per lungo tempo come non eravamo abituati a vederlo ed infine finalmente risalito in acque tranquille durante la bolla.

Già la bolla. L’attesa non è durata nemmeno tanto, giusto il tempo di vedere il “povero” KRUSHAROV KRISTIYAN che si vede scoppiare il suo KK da Mattia Toscano con AQ che chiude un improbabile colore runner runner (e Asso finale tanto per essere sicuri).

Qualche parola di incoraggiamento invece, per Simone Raccis. “IlCreativo” era riuscito a finire in vetta dopo il Day1a, ma oggi proprio non è stato mai aiutato dalla buona sorte ed è sceso in una picchiata più o meno controllata (grazie alla sua bravura che gli permette di approfittare di qualche spot più che delle carte) che lo ha portato ad uscire di scena subito dopo cena. Ancora più amareggiato ha ben diritto di esserlo anche Carlo Rusconi, che proprio nel piatto che potrebbe lanciarlo tra i primissimi, trova la badbeat di giornata che invece lo lancia nel baratro fuori dai giochi a pochi passi dalla bolla.

Bei momenti e bei ricordi che però possono durare soltanto fino alle 14:00 di domani, quando bisognerà azzerare tutto (tranne lo chips) e puntare dritti verso il sogno del final table. Per seguire la giornata e vedere chi saranno gli otto finalisti, non avete che da seguire il nostro BLOG IN DIRETTA su ItaliaPokerForum.com!

 

1 ZENG ZHIPING 603000
2 COMPAGNO PAOLO 601000
3 KULCSAR GERGELY 456500
4 PORFIDIA ALFREDO 453500
5 CASTELLUCCIO SERGIO 401500
6 BRANDI IACOPO 317500
7 PROKHOROV OLEG 309000
8 DUMITRU LAURENTIU FLORIN 281000
9 DI SALVO CHRISTIAN 265000
10 FABRETTI PIER PAOLO 258500

 

PayOut

1 CHF 170.000
2 CHF 110.000
3 CHF 65.000
4 CHF 50.000
5 CHF 32.500
6 CHF 25.500
7 CHF 19.000
8 CHF 14.625
9 CHF 11.000
10 CHF 11.000
11-12 CHF 8.000
13-14 CHF 6.400
15-16 CHF 5.200
17-24 CHF 4.600
25-30 CHF 4.300

Altri Premiati

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari