Poker Live

Scritto da:

|

il 21 set 2012

|

con 21 Like

WPT Malta — Jackson Genovesi secondo, Alessio Isaia terzo. Vittoria a Kerignard

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

WPT Malta — Jackson Genovesi secondo, Alessio Isaia terzo. Vittoria a Kerignard

Area

Vuoi approfondire?

L’Italia non ce l’ha fatta. I sogni di gloria di Alessio Isaia e Jackson Genovesi si fermano al terzo e al secondo posto del podio del World Poker Tour di Malta dopo un tavolo finale ricco di emozioni e sussulti. Un tavolo dominato a lunghi tratti dagli azzurri che, tuttavia, mancano l’appuntamento con il colpo decisivo giunti al momento cruciale della gara.

E dire che tutto era iniziato per il verso giusto, con Genovesi che, già chipleader, incrementava il suo vantaggio sugli inseguitori mandando a casa Sampo Ryynanen. Due dame per Jackson contro i kappa dell’avversario e la terza dama sul board bastano come riassunto dell’epilogo di un torneo, quello di Sampo, che si chiude al sesto posto per oltre 30 mila dollari.

Tocca poi a Isaia salire in passerella. La sfilata è di quelle semplici, un lancio di moneta d’ordinaria amministrazione buono quel tanto che basta per disarcionare Zeljko Krizan, il quale cade sul morbido dei 38 mila dollari garantiti al quinto classificato. L’Italia per il momento c’è sia con la testa, sia con una parte meno nobile eppure tanto importante.

Fuori Hui Chen Kuo al quarto posto (51 mila dollari) — questa volta per mano di un dominatissimo Kerignard che con KpJp indovina il colore vincente contro la mano AqKc di Kuo — si arriva al momento decisivo. Isaia è ultimo nel count a circa 600 mila chip, Genovesi è primo con 2.300 mila e Kerignard, poco distante si attesta sui 2.160 mila. Poi il tonfo di Jackson.

Genovesi apre da BTN per 42.000, Kerignard fa 99.000 e, dopo il fold di Alessio, Jackson completa. Flop: otto, sei e cinque. Tutto a quadri. 87 mila di Kerignard, Genovesi call. 9f sul turn. Check/raise a 442 mila chip dopo la bet di Jackson a 182 mila. Ancora call dell’azzurro. Il river è un 2f e Genovesi deve foldare Qc 7c dopo il push di Kerignard che, grazie a questo colpaccio, si porta nettamente in vantaggio.

I colpi di scena non finiscono qui. I due azzurri non mollano e in qualche mano si rifanno sotto per la leading. Genovesi ci riesce prendendo chip a Kerignard, Isaia prende dove può ma senza troppa fortuna, dato che le carte buone sembrano sparite dal mazzo. È così che Alessio si accorcia sempre più, fino alla mano finale dove con sette e cinque di quadri manda i resti per 475 mila chiamato da entrambi gli avversari. Il piatto va a Genovesi con Full e a Isaia non resta che stappare una bottiglia per festeggiare con questo terzo posto il proprio compleanno.

L’heads up dura poco. Genovesi parte avanti ma la musica è chiara fin da subito. Kerignard inizia il testa a testa con il piede giusto mettendo a segno due stoccate ai danni di Jackson che cerca di riprendere il controllo della partita senza successo. Un’altra manciata di mani e il contenzioso si conclude a favore di Kerignard, bravo a crederci sino all’ultimo e altrettanto nel mantenere saldi nervi e concentrazione. L’Italia non centra la vittoria, ma possiamo dire che aver tinto d’azzurro il podio non sia poi così distante da un primo posto.

1 Yorane Kerignard 120,000
2 Jackson Genovesi 82,370
3 Alessio Isaia 52,600
4 Hui Chen Kuo 39,200
5 Zeljko Krizan 29,300
6 Sampo Ryynanen 23,300

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

TI PIACE IL POKER?
Clicca su Mi Piace e diventa fan della più grande community italiana!

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari