Tuesday, Aug. 21, 2018

Poker Live

Scritto da:

|

il 20 Gen 2018

|

 

“Pensi che sia corretto chiamare con J-5?” Kanit e Kurganov freecoachano Loosli… in game!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

“Pensi che sia corretto chiamare con J-5?” Kanit e Kurganov freecoachano Loosli… in game!

Area

Vuoi approfondire?

Un curioso e inaspettato siparietto.

Perché se nella partitella tra amici, al circolo e persino nei casinò nostrani è prassi sentire qualche player bacchettare qualcun altro e prendersela per una giocata ‘discutibile’, in contesti di caratura internazionale è davvero complicato vedere giocatori si prendono la licenza di freecoachare chi siede al tavolo con loro.

In primis per una questione di stile, in secondo luogo, non meno importante, per motivi tecnici: perché mai dovremmo dare delle dritte a qualcuno che sta commettendo un errore?

A 2 tavoli left dal Single Day High Roller da 10.000$ della Poker Caribberan Adventure un divertente fuori onda ha visto protagonisti il former november 9 2013 Sylvain Loosli e Igor Kurganov, spalleggiato dal nostro Mustapha Kanit.

Come riportato dai colleghi di PokerNews, l’action si sviluppa a T30.000. Siamo a -4 dalla bolla.

All fold fino a Kurganov che openshova da small blind per 390.000 gettoni. Loosli gioca con 190.000 chips: 6.3bb.

Il francese decide di chiamare con J5. Kurganov mostra Q4.

Il board AKJ 52 regala il double-up al transalpino.

“Ti sei accorto che ne avevi quasi 200.000?” – esclama un sarcastico Kurganov a showdown terminato.

“No, I suppose I’ve a bit less” (“No, credevo di averne un po’ meno”), replica Loosli.

“Ok, allora fammelo sapere la prossima volta!” chiosa sorridendo Igor.

Ecco dunque che interviene Kanit: “Bro, veramente ne avevi 190? E credi sia giusto chiamare con J-5? No, dai…”

Sylvain Loosli

Tutto il tavolo sdrammatizza con una risata e Loosli incassa imbarazzato il Pot. Nonostante abbia dichiarato di pensare di avere meno chips, la sensazione trapelata è che lo sponsorizzato Winamax (e dunque neo collega dello stesso Musta!) avesse in realtà ben chiara l’entità del suo stack e ritenesse dunque corretto il call con quella combo.

Sguardo d’intesa tra Igor e Musta. Sipario. No, non ancora.

Il torneo di Sylvain si concluderà nella maniera più beffarda, eliminato in bolla piena dal nostro portacolori: A5[t] per Loosli, A8 per Kanit. Board: 97J K 8.

Musta chiuderà ai piedi del podio: 4° per 56.550$.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari