Sunday, Jul. 22, 2018

Poker Live

Scritto da:

|

il 20 Giu 2018

|

 

WSOP – Iodice batte Stevanato nello Shootout! Sammartino e Pescatori avanzano nel Mixed Big Bet

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP – Iodice batte Stevanato nello Shootout! Sammartino e Pescatori avanzano nel Mixed Big Bet

Area

Vuoi approfondire?

Gli italiani sono stati grandissimi protagonisti questa notte alle WSOP!

Fabrizio D’Agostino e Walter Treccarichi hanno piazzato la loro bandierina mentre Marco Iodice e Luca Stevanato hanno dato vita a un bellissimo derby nello Shootout. Purtroppo solo Iodice ne è uscito vincitore, piazzandosi ITM. I due ragazzi ci hanno raccontato tutto sullo scontro.

Come se non bastasse, Dario Sammartino e Max Pescatori avanzano in mezzo a un field pauroso nel Mixed Big Bet. Sammartino è addirittura secondo nel count dietro al giapponese Kihara! Ecco ulteriori dettagli per voi…

 

Event #34: $1,000 DOUBLE STACK NL Hold’em

Ieri avevamo lasciato Fabrizio D’Agostino da solo a difendere il tricolore nel Double Stack in mezzo a 162 left. L’azzurro ha chiuso 41° alla fine incassando 14.459$.

Sono sopravvissuti 20 giocatori al Day 3. Keith Ferrera comanda nel count con 7.550.000 pezzi davnati a Tomas Teran Paredes e Robert Peacock.

Tra i più corti c’è il russo Andrei Zaichenko a caccia del suo secondo braccialetto WSOP in carriera. La prima moneta vale 644.224 dollari.

 

Event #37: $1,500 NL Hold’em

Qui l’unico azzurro al Day 2 era Walter Treccarichi che è riuscito a piazzarsi bene tra i 200 premiati, uscendo 82° e incassando 3.173 dollari.

Anche in questo evento sono 20 i superstiti a fine giornata. Nel count troviamo tre giocatori sopra il muro del milione di chips: Aaron Massey, Jay Farber e Ian Steinman.

Vanno tenuti d’occhio però anche JC Tran (con 480,000), Eric Baldwin (469,000), Jason Wheeler (430,000) e Ryan Laplante (176,000). In particolare Tran insegue il suo terzo braccialetto in carriera, Laplante il secondo.

 

Event #38: $10,000 Seven Card Stud Championship

La bolla è scoppiata a 13 left nel Day 2 di questo Championship di Seven Card Stud che alla fine ha totalizzato 83 entries. Todd Brunson è uscito al 10° posto, seguito da Al Barbieri.

Sono rimasti in 8 adesso a contendersi il bracciale. Jesse Martin insegue il suo terzo braccialetto in carriera mentre Matt Grapenthien e l’australiano James Obst sognano il secondo. Nel count comanda però Yaniv Birman.

 

Event #39: $1,500 NL Hold’em Shootout

Sono 908 i giocatori che si sono presentati al Day 1 di questo Shootout da 1.225.800 dollari di montepremi. La bolla è già scoppiata, visto che 100 partecipanti sono riusciti a passare nei propri tavoli e tutti loro sono ITM.

Il premio minimo è di 5.227$ e solo i primi dieci classificati riusciranno a scalare qualche gradino del payout. La prima moneta vale 236.498 dollari.

Non ha senso ovviamente riportare il count, visto che i 100 sono passati più o meno con lo stesso stack. Ci limitiamo a segnalarvi chi c’è tra i superstiti… Phil Hellmuth ruba la scena a tutti ma a noi interessa sottolineare anche il nome di Marco Iodice!

Iodice ha scritto su Facebook: “Passato il turno al 1,5k shootout. L’unico dispiacere è esser capitato su 1000 player al tavolo con un amico e batterlo hu“.

Iodice ha infatti dovuto far fuori Luca Stevanato nell’heads-up decisivo al suo tavolo! Peccato per Steva che ha dunque ‘sbollato’ il torneo.

Iodice ci racconta: “Purtroppo mi è dispiaciuto eliminarlo ma dovevamo per forza giocare… Tutto in discesa l’hu comunque perché lui partiva con 14k a t600 e io con 52k. Nella mano conclusiva lui limpa da bottone, io pusho A-9 e lui mi calla 18x con A-5“. Stevanato conferma: “Sono partito con troppo svantaggio contro Iodice e sono durato 20 minuti circa“.

Iodice nel Day 2 sarà seduto al tavolo 417 e ha già studiato un po’ i suoi avversari: “Non conosco nessuno ma ho cercato i nomi su hendonmob e qualcuno in gamba che ha vinto i soldi c’è. Ma tanto non ho paura di nessuno, abbiamo due carte sia io che loro. Poi ovviamente un po’ di run si deve avere perché comunque bisogna vincere il tavolo per andar avanti“.

Tutti ora ripartono con uno stack superiore ai 100 bui. In gara ci sono anche Scott Blumstein, Rep Porter,  Martin Jacobson, Matthew Waxman, Georgios Sotiropoulos, Arkadiy Tsinis, Justin Liberto e William Kakon.

 

Event #40: $2,500 Mixed Big Bet

In 205 si sono iscritti nel Day 1 di questo 40esimo evento e dopo dieci livelli di gioco sono 51 i superstiti. Jeff Lisandro sembrava desinato a chiudere la giornata da chip leader dopo aver toccato quota 130mila chips. Qualcuno però alla fine ha fatto meglio di lui…

Il giapponese Naoya Kihara comanda infatti con 119.700 chips e insegue il suo secondo braccialetto in carriera, ma a noi italiani balza all’occhio soprattutto il secondo posto provvisorio di Dario Sammartino! Il campano ha chiuso con 117.000 dopo aver battagliato al tavolo contro Daniel Negreanu e altri pezzi grossi.

Si è fatto valere anche Max Pescatori imbustando 44.900 pezzi! Ci sarò da divertirsi insomma nella seconda giornata…

Impreziosiscono il field pure John Hennigan (111,850), Mike Matusow (72,300), Eli Elezra (70,000), David ‘ODB’ Baker (41,075), Barry Greenstein (27,375) e Brian Rast (23,150). Il gioco riprende alle 14:00 locali. In 31 andranno a premio e in palio c’è una prima moneta da 122.138 dollaroni.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari