Monday, Dec. 17, 2018

Poker Live

Scritto da:

|

il 13 Lug 2018

|

 

WSOP – Michael Dyer domina a 6 left nel Main Event dopo il Day 8! Joe Cada non molla

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP – Michael Dyer domina a 6 left nel Main Event dopo il Day 8! Joe Cada non molla

Area

Vuoi approfondire?

Da nove a sei.

Stanotte alle WSOP di Las Vegas si è consumato il Day 8 del Main Event, ovvero la prima giornata di gioco del final table.

Il field al tavolo si è ridotto appunto da nove a sei left e quindi abbiamo fatto un altro passo importante verso l’assegnazione del braccialetto più ambito e della moneta da 8,8 milioni di dollari! Ricordiamo ancora che all’inizio del Main erano 7.874 gli entries…

Le tifoserie si sono presentate come al solito molto agguerrite al Rio per il grande appuntamento con i ‘July Nine‘. In questa edizione non c’è stata nemmeno una giornata di pausa per prepararsi al meglio, ma i giocatori non sono stati per questo abbandonati al loro destino.

In particolare i sostenitori dell’australiano Lynskey si sono fatti sentire parecchio. La cosa non ha portato però molto bene, visto che Lynskey è stato uno dei tre busted della giornata e non ha vinto nemmeno una mano!

Andiamo con ordine. Lo Shuffle Up and Deal è stato annunciato dal campione in carica Scott Blumstein e il corto Antoine Labat è stato il primo eliminato. Il francese ha perso un colpo sfortunato e imparabile con KK contro QQ dell’ucraino Metalidi. Il board A-Q-5-9-A ha regalato addirittura full a Metalidi! Riuscirà ora Labat a consolarsi con 1.000.000$ di premio?

 

 

Non sono servite molto comunque ad Artem Metalidi le sue chips, perché è uscito 8° in flip contro Aram Zobian. La coppietta 55 non ha retto contro KQ su un board 652 K 4 e Metalidi si è aggiudicato 1.250.000$ di premio.

Al 7° posto si è arreso infine Alex Lynskey, che ha pushato 11.525.000 con 66 trovando il call di John Cynn con KQ. Il board 1093 10 J anche in questo caso non ha premiato la coppia, chiudendo scala al river per Cynn. Quanto si è meritato Lynskey? 1.500.000$ che male non fanno.

Si è continuato in seguito a giocare finché al tavolo non sono apparse le buste e Michael Dyer ha accumulato nettamente più di tutti: 156.500.000 gettoni.

 

 

Il più short al tavolo, invece, è adesso il giovane Zobian con 17 bui. Il 30enne Joe Cada, campione del 2009, resiste al penultimo posto! Fin dove arriverà la sua rincorsa? Lo scopriremo nel Day 9 o al massimo nel Day 10!

Intanto possiamo dirvi che il premio minimo vale ora 1.800.000 dollari e che siamo arrivati al 37esimo livello del Main Event con i bui saliti fino a 400-800k (l’ante è 100k). Ecco la situazione dettagliata al tavolo:

 

Seat 1 – John Cynn (33 anni) – 61,550,000 (62 bb)
Seat 2 – Tony Miles (32 anni) – 57,500,000 (58 bb)
Seat 3 – Nicolas Manion (35 anni) – 72,250,000 (72 bb)
Seat 4 – Aram Zobian (23 anni) – 16,700,000 (17 bb)
Seat 5 – Michael Dyer (32 anni) – 156,500,000 (157 bb)
Seat 6 – Joe Cada (30 anni) – 29,275,000 (29 bb)

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari