Poker Live

Scritto da:

|

il 27 Nov 2018

|

 

Ivan Leow e un epic call senza gloria contro Andrew Robl!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Ivan Leow e un epic call senza gloria contro Andrew Robl!

Area

Vuoi approfondire?

Centrare un call da urlo e bustare il torneo. Il bello è il brutto del poker.

Sciaguratamente, quando pizzichiamo il nostro avversario in bluff, non sempre riusciremo a incamerare il pot se ci sono ancora carte a scendere…

Lo sa bene Ivan Leow, che dopo essersi assicurato il Main Event Short Deck delle Triton Super High Roller Series di luglio, nell’edizione seguente ha sfoderato un call davvero sublime, ma si è ritrovato costretto ad alzarsi dal tavolo e stringere la mano agli avversari.

Lo spot è a dir poco curioso.

Siamo a blinds 12.000/24.000, ante 12.000 e Robl decide di limpare da cutoff con 10J, Leow rilancia a 150.000 da bottone, Robl chiama.

Il flop recita 976 ed Andrew decide di donkshovare 1.300.000 su pot da 370.000!

Leow ha solamente A high, ma è come se qualcosa non gli tornasse… E dopo meno di 30 secondi di riflessioni opta per il call!

Robl mostra J high e la lettura di Ivan si rivela a dir poco eccellente. Il problema, come dicevamo in apertura, è che un bluff o semibluff ha sempre qualche chances di diventare la best hand se ci sono ancora carte da girare.

E in questa circostanza non serve nemmeno attendere l’eventual bloody river: il turn è un 8 che permette a Robl di chiudere scala e mettere drawing dead il suo avversario!

Il river è un pleonastico J.

Leow se ne va sconsolato. Difficile ritenere questa giocata +EV poiché, come nel caso specifico, il bluff dell’avversario aveva più equity (52% vs 48%) della sua combo!

L’espressione di Ivan Leow al river…

Vi lasciamo carta bianca: call da applausi o call a sfida nosense? 🙂

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari