Monday, Dec. 10, 2018

Poker Live

Scritto da:

|

il 30 Nov 2018

|

 

Master Classics of Poker – Bendinelli chiude 20°, Mulder e Kramer comandano al final table

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Master Classics of Poker – Bendinelli chiude 20°, Mulder e Kramer comandano al final table

Area

Vuoi approfondire?

Il sogno azzurro è finito in quel di Amsterdam: gli ultimi italiani sono stati bustati nel Day 3 del Main Event al Master Classics of Poker.

Avevamo lasciato 36 superstiti nella capitale olandese a caccia del tavolo finale, tutti già ITM. Sergio Castelluccio è uscito presto ieri (35°), accontentandosi del premio minimo di 7.800 euro.

Il nostro ‘genio delle tartarughe’ ha pushato 78.000 da UTG con AQ trovando il call del big blind James King con 66. Il board 7-10-7-9-3 non ci ha regalato nulla e la coppietta ha retto.

Giuliano Bendinelli ha resistito invece fino al 20° posto meritandosi 11.642 euro prima del dinner break. La mano della sua eliminazione non è stata riportata purtroppo dal blog ufficiale di PokerNews (che ringraziamo per la foto del chip leader Mulder).

Possiamo forse consolarci pensando che un big come Steve O’Dwyer ha salutato al 27° posto mettendole tutte al river su un board 9-10-K-6-3 con K-3 in mano. Il suo avversario Max Lehmanski ha girato Q-J per la scala nuts. O’Dwyer ha incassato 9.547 euro che non gli basteranno probabilmente neanche per pagarsi il prossimo High Roller.

Ora in gioco restano solo i nove finalisti che puntano una prima moneta da 240mila euro. In testa al count c’è nettamente la coppia formata da Teun Mulder e Kilian Kramer. Entrambi hanno più di 100 bui in dote. Sarà uno di loro due il vincitore?

Gli outsider al momento sono Danilo Velasevic, Jasper Meijer van Putten e Joey Vittali. Decisamente più ardua è l’impresa per Alberto Stegeman, Pascal Baumgartner e per lo spagnolo David Algarra a quota 10 bui.

Restano 45 minuti da giocare nel livello 21 a bui 8,000/16,000 con 16,000 di ante. Lo start del tavolo è fissato alle 15:00 ma come al solito si ritarderà un po’ per una cerimonia di benvenuto che è tradizionale all’Holland Casino Amsterdam. Noi vi lasciamo con chipcount e payout…

 

Seat 1 – Teun Mulder (Paesi Bassi) – 2,075,000 (104 bb)
Seat 2 – Danilo Velasevic (Serbia) – 1,180,000 (59 bb)
Seat 3 – Pascal Baumgartner (Svizzera) – 215,000 (11 bb)
Seat 4 – David Algarra (Spagna) – 190,000 (10 bb)
Seat 5 – Alberto Stegeman (Paesi Bassi) – 275,000 (14 bb)
Seat 6 – Henri Piironen (Finlandia) – 630,000 (32 bb)
Seat 7 – Joey Vittali (Paesi Bassi) – 925,000 (46 bb)
Seat 8 – Kilian Kramer (Austria) – 2,020,000 (101 bb)
Seat 9 – Jasper Meijer van Putten (Paesi Bassi) – 1,170,000 (59 bb)

 

1° – €240,183
2° – €160,432
3° – €111,418
4° – €80,216
5° – €59,842
6° – €45,987
7° – €36,324
8° – €29,222
9° – €23,983

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari