Friday, Oct. 22, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 27 Mar 2013

|

 

Mattia001 runner-up al Main SCOOP: “Non torno a grindare”

Mattia001 runner-up al Main SCOOP: “Non torno a grindare”

Area

Argomenti correlati

Shottare due eventi SCOOP e fare runner-up al main event (con deal) per un bottino di 73 mila euro è il sogno di ogni grinder.

Lunedì notte Mattia ‘mattia001’ Dal Dosso ha visto quel sogno diventare realtà. Il forte venticinquenne bresciano, da qualche tempo residente a Valencia, ci racconta la sua esaltante scalata nel torneo principe del palinsesto SCOOP su PokerStars.

IPC: Mattia, per iniziare complimenti. Come è stato l’andamento del torneo?

MDD: Il day 1 ho visto davvero tante carte e sono andato avanti comodamente sopra average. Una volta che mi sono costruito un buono stack, ho iniziato a giocare uno stile aggressivo cercando di capitalizzare la deadmoney. In questa maniera sono andato avanti fino a 50 left, dove sono stato costretto a cambiare marcia perchè mi sono trovato in un tavolo infernale. Contro giocatori del calibro di AlexTer1, Bubukonan e ArmandoSpina ho dovuto stringere i range: le tribet fioccavano, come è logico sia quando hai a che fare con giocatori skillati.

IPC: Tanti giocatori forti sono arrivati in fondo al main SCOOP, credi che la struttura del torneo sia andata a favorire le skill?

MDD: Certamente, il torneo è stato giocabilissimo per tutta la sua durata. L’average non è mai sceso sotto i 35 bui, a eccezione forse di quando eravamo due tavoli left, dove diversi giocatori sono stati costretti a speware. Poi è logico che, nonostante l’alta giocabilità, in tornei di questo genere se non hitti torni a casa. Tra domenica e lunedì mi sembra di aver perso solamente un coin-flip contro uno short-stack. Le altre gire sono andate tutte a mio favore, con la ciliegina sulla torta di quel jack che mi ha fatto settare scoppiando la coppia di assi di ‘lollo2204’ al tavolo finale. Grazie a quello showdown ho potuto cambiare nuovamente marcia.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

IPC: Anche perchè, a eccezione di Bubukonan, al tavolo finale non sono arrivati altri pro. Quanto hai esultato quando ti sei reso conto che i vari ArmandoSpina, AlexTer1 e invernomuto erano stati eliminati?

MDD: Esultato addirittura non direi, non si gode delle disgrazie altrui. Però è logico che puoi cambiare approccio se non hai più tra i piedi professionisti che non hanno alcuna paura di giocarsi il colpo. Al tavolo finale infatti sono tornato ad aggredire per massimizzare la deadmoney: visto che ogni scalino del payout spostava diverse migliaia di euro, è naturale che i giocatori non abituati a certi tavoli fossero un po’ restii a metterle tutte nel mezzo.

IPC: Credi che col bankroll rimpinguato da questo bel risultato cambieranno le tue abitudini pokeristiche? A quanto sappiamo, dopo aver riconfermato SNE e raggiunto lo status Imperatore nel 2011, l’anno scorso hai un po’ tirato il freno a mano per quanto riguarda il grinding.

MDD: Sì, da marzo dello scorso anno ho smesso di grindare intensivamente per fare il coach e gestire il sito di Vincopoker, la scuola dove collaboro con giocatori del calibro di Caf e Utens (tra gli altri).

Non credo però che le mie abitudini pokeristiche cambieranno: grindare è un lavoro a tempo pieno, o lo fai per bene o hai perso in partenza. Inoltre il livello si è alzato in modo incredibile, come ho avuto modo di constatare rivedendo le hand history dei miei allievi. Al momento credo che continuerò a seguire le attività della scuola, ovviamente continuando a shottare gli eventi più importanti.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari