Wednesday, Aug. 10, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 15 Dic 2014

|

 

Favale e lo schianto in bolla contro Musta: “Lui è capace di tutto… e nel poker non esistono campanilismi!”

Favale e lo schianto in bolla contro Musta: “Lui è capace di tutto… e nel poker non esistono campanilismi!”

Area

Vuoi approfondire?

Quella dell’EPT di Praga è stata una bolla che il poker azzurro ricorderà per parecchio tempo.

Pur giocando 70bb e avendo praticamente certo l’ITM, Christian Favale si è trovato in uno spot davvero rocambolesco nel momento più critico del torneo. Da vero professionista, Christian ha agito senza farsi condizionare da pensieri che sarebbero potuti scaturire qualora avesse distolto l’attenzione dalla pura dinamica del colpo.

Già, perché nella maggior parte dei casi quel che conta è l’analisi tecnica. E non importa se in quel momento abbiamo davanti un connazionale. Anche perché quel connazionale è uno dei più forti torneisti al mondo e in uno spot del genere avrebbe potuto “approfittarsi” di noi…

Ventiquattro ore dopo, a mente fredda, il Team Pro Online di PokerStars ripercorre lucidamente tutti i fattori del colpo che lo hanno portato a schiantarsi contro Mustapha Kanit:

“Partiamo da un presupposto: non credo che in tavoli del genere possa esistere del campanilismo. Conosco Musta, ci salutiamo, ma non abbiamo rapporti stretti tali da farmi escludere certe cose. Dunque non credo ci fossero i presupposti per un “tacito softplay” ai tavoli come normalmente accade tra amici…”

In questo spot ‘maledetto’ apre Eugene Katchalov da mp a 8.000, chiama Musta da Hijack e Favale si sveglia con AK da bottone:

“La scelta che possiamo discutere è il flat o lo squeeze sull’apertura. Hanno entrambe atteso positivo, una ha varianza un po’ più alta, l’altra è sicuramente più conservativa. Credo di giocare molto bene postflop in quella situazione 70x e ho un grosso range advantage quindi ho scelto per l’opzione aggressiva…”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Kathalov passa e Kanit sale sorprendentemente a 63.000:

“Quando Kanit back 4 betta mi lascia sicuramente un po’ spiazzato: non mi aspetto questa mossa con un’alta frequenza, ma sono certo che abbia sicuramente range di bluff dopo quest’action. Se ogni tanto 3-betta gli assi pre qui alla fine ha 1 o 2 combo di AA ed un numero imprecisato di bluff, che nessuno conosce. Ma credo che sia un numero parecchio superiore. Contro un range così composto credo che lo shove sia di gran lunga superiore al call. La volta che ha quelle 1-2 combo di assi mi schianto brutalmente. Le altre volte, che sono la maggior parte, incremento lo stack sensibilmente. Ovviamente tutto qua dipende dalle volte in cui Kanit puo’ bluffare… Ma insomma, lo conosciamo tutti: può fare davvero qualsiasi cosa. Se poi mi sbaglio, il mio errore di valutazione è netto…

Christian sale dunque a 105.000, Mustacchione va all-in e Favale, fedele con la linea tenuta, non considera nemmeno lontanamente il fold:

“Quando faccio 105.000 è sempre per chiamare. Purtroppo tutti i ragionamenti fatti si sono infranti quando gli ho visto girare AA. Nonostante tutto sono convinto che uno come lui possa tenere questa linea anche con mani marginali, anche in una situazione delicata come la bolla. Sono certo sappia mettere pressione ad uno stack come il mio in quello spot. Pochi giorni fa l’ho visto repushare 27 bb con J-4 off in bolla piena al sat per il Super High-Roller… Questa volta, purtroppo, ce l’aveva davvero…”

Siete d’accordo con l’analisi di “IwasK.Mutu“? Siete convinti che Musta avrebbe potuto ‘combinargliela’ anche in una situazione così particolare? Dite la vostra sulla nostra pagina Facebook!

Photo: Neil Stoddart

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari